ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

La Juve più forte dei cori razzisti:
Berna più Kean e il Bologna è ko

La Juve più forte dei cori razzisti:
Berna più Kean e il Bologna è ko

La fredda notte bolognese si tinge di bianconero. I gol di Bernardeschi e Kean permettono alla Signora di accedere ai quarti di finale di Coppa Italia e di poter preparare nel modo migliore la sfida di Supercoppa di mercoledì contro il Milan. Per il Bologna diversi passi indietro rispetto alla squadra propositiva e sempre in partita dell’ultima di campionato a Napoli.

Esclusioni eccellenti nell’undici titolare dei campioni d’Italia: CR7 e Dybala partono dalla panchina, spazio ai due debuttanti Kean e Spinazzola, dal primo minuto anche Bernardeschi e Douglas Costa. Nel Bologna subito in campo i due nuovi acquisti Soriano e Sansone, in avanti c’è anche Destro. La Juve ha il controllo della partita sin dai primi minuti ed il giovanissimo Kean è attivissimo su tutto il fronte offensivo. Dopo soli 9’ bianconeri in vantaggio: erroraccio di Da Costa che perde il pallone in uscita, Bernardeschi ringrazia mettendo dentro dal limite dell’area. Fatica ad organizzare la reazione il Bologna mentre la Juve senza affanni continua a gestire la partita, insomma i 40 punti di differenza in classifica si vedono tutti. Ottimo l’esordio di Spinazzola corteggiatissimo proprio dal Bologna e padrone del settore sinistro mentre sull’altra fascia troppi errori in fase di disimpegno per De Sciglio. I tifosi del Bologna non gradiscono lo spettacolo in campo e soprattutto esprimono il loro malcontento nei confronti della dirigenza rossoblu.
 

 


In apertura i ripresa i pluricampioni d’Italia mettono in cassaforte il risultato, succede quando Kean è il più lesto ad approfittare di un rimpallo favorevole ai bianconeri nell’ennesima azione offensiva. Per l’attaccante diciottenne della Juventus si tratta del secondo gol al Dall’Ara, il primo risale al maggio del 2017 sempre con la maglia bianconera. Dopo un’ora di gioco ecco in campo Cristiano Ronaldo con la formazione ospite che prova a giocare sul velluto. Inzaghi ridisegna la squadra con Donsah e Orsolini mentre Sansone sembra più cattivo ma nonostante tutto il portiere della Juventus rimane inoperoso. Nel finale Allegri vuol far riprendere il ritmo partita anche a Dybala che rileva Dougas Costa con i bianconeri sempre padroni del campo e con CR7 che prima del triplice fischio proa senza fortuna dalla distanza.

Per il Bologna anno nuovo, vita vecchia. La squadra di Inzaghi che in campionato non vince da tre mesi e mezzo è già con la mente rivolta al derby di Ferrara tra una settimana. Record su record invece per Max Allegri con la Coppa Italia che rimane un obiettivo da centrare. Per il tecnico toscano sarebbe la quinta di fila, come lui nessuno mai.

LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»
Video

Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»

  • Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul San Luca a sostegno di Mihajlovic

    Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul...

  • Coppa d'Africa, la nazionale algerina torna a casa: tifosi in delirio

    Coppa d'Africa, la nazionale algerina...

  • Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò

    Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la...

  • I tifosi del Bologna portano in ritiro uno striscione per Mihajlovic

    I tifosi del Bologna portano in ritiro uno...

  • Lo scherzo di Totti è virale: secchiata di riso al matrimonio della sorella di Ilary

    Lo scherzo di Totti è virale:...

  • Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per le visite mediche

    Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per...

  • De Ligt si presenta: «Orgoglioso di come mi hanno accolto i tifosi della Juve»

    De Ligt si presenta: «Orgoglioso di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT