ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Gp Germania, Vettel ritrova il sorriso:
«Stavolta mi sono proprio divertito»

Sebastian Vettel

Per ritrovarlo così sorridente bisogna fare un bel viaggio all'indietro. La rimonta-show dall'ultimo al secondo posto riporta il sereno in Sebastian Vettel che nel gp di casa scatena il tifo dei tedeschi e ritrova un po' di festa sul podio. «Sono soddisfatto, è stata una gara lunga. Ad un certo punto sembrava non finire mai, ma mi sono divertito tantissimo. Le condizioni hanno reso tutto duro, così così come è stato difficile interpretare ogni volta la mossa giusta. Ma sono davvero felice. Dopo l'ultima Safety Car ho capito che ero abbastanza veloce, riuscivo a superare chi avevo davanti».

Guarda allo sprazzo di luce con sollievo anche il team principal della Ferrari, Mattia Binotto: «Contentissimi per Vettel, ha fatto una bellissima gara, se l'è meritata. Credo che per lui sia un'iniezione di fiducia, importante in questa fase della stagione. La macchina ha funzionato bene e credo che anche i pit stop siano stati tutti giusti -. Indipendentemente dal caldo, dal freddo, dall'asciutto o dal bagnato, la macchina in questo weekend si è comportata bene». Il podio per Vettel rappresenta un buon rilancio: «È fondamentale per lui, specialmente qui in Germania, davanti al suo pubblico e sicuramente la spinta l'ha sentita. Questa è un'iniezione di fiducia». Sfortunato Charlese Leclerc, che ha finito la gara contro il muro. «Ci siamo guardati negli occhi ed è bastato così. Credo non ci sia nulla da aggiungere, lo sa bene, ne è consapevole. Credo che per lui, oggi è stata sicuramente un'occasione mancata - dice Binotto -. Però, ci sono tante altre gare, si rifarà. Non c'è dubbio che è un ragazzo velocissimo e
che anche oggi stava facendo qualcosa di straordinario».

Deluso infatti il giovane monegasco, che però recrimina sulla condizione della pista: «Basta un errore per rovinare tutto e questo è colpa mia. Ma sembrava di stare sul ghiaccio - le parole di Leclerc -. Penso che in Formula 1 un asfalto come quello che c'è fuori dalle ultime due curve non può succedere. Non è possibile. Il mio non era un errore grave, ma quando sono arrivato in quel punto avevo zero grip a 60-70 km/h: sembrava di essere sul ghiaccio. Un peccato, anche se questo non mi discolpa. Imparerò da questo errore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Juventus, Sarri non ci sarà né con il Parma né con il Napoli
Video

Juventus, Sarri non ci sarà né con il Parma né con il Napoli

  • Neymar, il Psg rifiuta l'offerta del Barcellona

    Neymar, il Psg rifiuta l'offerta del...

  • Napoli, l'arrivo di Lozano a Villa Stuart per le visite mediche

    Napoli, l'arrivo di Lozano a Villa...

  • Juventus, Dybala e 100 milioni per Neymar

    Juventus, Dybala e 100 milioni per Neymar

  • Sarri preoccupa, ha la polmonite: in dubbio la sua presenza in panchina sabato a Parma

    Sarri preoccupa, ha la polmonite: in dubbio...

  • Balotelli si prende il Brescia: «Non ho paura di fallire»

    Balotelli si prende il Brescia: «Non...

  • Napoli Basket riparte dalla A2: «Riportiamo il club dove merita»

    Napoli Basket riparte dalla A2:...

  • Cristiano Ronaldo e lo spot per un'azienda asiatica: «Mai vista una roba così brutta»

    Cristiano Ronaldo e lo spot per...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT