ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Hamilton trionfa anche in Ungheria: Verstappen secondo, Vettel buon 3°

Hamilton trionfa anche in Ungheria: Verstappen secondo, Vettel buon 3°

Ancora un Gran Premio avvincente e questa volta i grandi protagonisti sono stati Lewis Hamilton e Max Verstappen. L'olandese della Red Bull-Honda è scattato bene al via mentre dietro l'inglese della Mercedes ha subito passato Valtteri Bottas, che ha commesso due sbavature nelle prime due curve. Bottas è stato subito passato anche da Charles Leclerc che urtandolo con la gomma posteriore sinistra, gli ha danneggiato l'ala anteriore costringendolo ai box. E' quindi iniziato un lungo confronto tra Verstappen e Hamilton finché dopo il primo pit-stop, il pilota Mercedes ha attaccato duro il poleman, il quale ha rintuzzato con maestria. Hamilton ci ha quindi provato alla curva 4, un punto quasi impossibile dove tentare un sorpasso e difatti è finito nella via di fuga. Ma la sfida era ormai lanciata. In campo è poi entrato l'ingegnere di Hamilton che ha pensato di fermare nuovamente Hamilton per montargli gomme medie. Ritrovatosi a una ventina di secondi da Verstappen, che invece ha proseguito con le Pirelli hard, Lewis ha avviato una strepitosa rimonta mentre in Mercedes confidavano che gli pneumatici di Verstappen nel finale avrebbero ceduto.

A 15 giri dal termine, Max ha iniziato ad alzare i propri tempi, mentre Hamilton appariva come una furia, in modalità qualifica. Al 66° giro, su 70 da compiere, l'epilogo della favolosa rimonta con il quattro volte iridato che raggiunta la Red Bull l'ha passata all'esterno della prima curva senza indugi andando a vincere il GP di Ungheria. Verstappen ha quindi cambiato le gomme, passando alle soft, per tentare di segnare il giro più veloce che regala un punto in più e ci è riuscito. Terzo posto per Sebastian Vettel con una Ferrari mai al livello di Red Bull e Mercedes. Il tedesco ha passato Leclerc all'ultimo giro, non senza rischi, ma il divario da Hamilton è stato di un minuto e un secondo. Imbarazzante. Ottimo quinto Carlos Sainz con la McLaren-Renault, bene l'Alfa Romeo-Ferrari, settima con Kimi Raikkonen. Solo 18esimo Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) che ha corso con il fondo vettura danneggiato.

------------------------------------------------------------------------------------------
La cronaca della gara
------------------------------------------------------------------------------------------

Finale - Grande vittoria di Hamilton e della Mercedes, perfetta nella strategia, che precede Verstappen, Vettel, Leclerc, Sainz, Gasly Raikkonen, Bottas Norris e Albon a punti. Poi, Perez Hulkenberg Magnussen Ricciardo Kvyat Russell Stroll Giovinazz e Kubica

68° giro - Vettel ha un gran ritmo e dopo un lungo inseguimento prende Leclerc e lo passa con una bella staccata nonostante il monegasco non lo abbia certo favorito

67° giro - Pit per Verstappen che non ne ha più e riparte con gomme soft per non rischiare e cercare il punto del giro più veloce

66° giro - Hamilton raggiunge Verstappen e lo passa all'esterno della prima curva. L'olandese non ha le gomme per replicare.

64° giro - Verstappen annuncia, gomme finite... Il vantaggio è di soli 2"2 intanto Bottas ha passato Norris per l'ottava piazza

62° giro - Il divario tra Verstappen e Hamilton è di 6"5

60° giro - Hamilton è a 10" da Verstappen, poi Leclerc Vettel Sainz Gasly Raikkonen Norris Bottas Perez Kvyat Albon Hulkenberg Magnussen Ricciardo Russell Giovinazzi Stroll Kubica

59° giro - Hamilton si porta a 11"8 da Verstappen, 11 giri alla fine

57° giro - Hamilton segna il giro più veloce e rifila 8 decimi a Verstappen, il divario è di 13"4

56° giro - Hamilton non sembra riuscire a guadagnare terreno su Verstappen, le cui gomme hard non hanno per ora cedimenti. Infuria il duello tra Magnussen e Ricciardo per il 14esimo posto

53° giro - Ancora 17 tornate da percorrere, Hamilton è a 15"6 da Verstappen e non pare troppo convinto della scelta fatta del pit-stop

52° giro - Hamilton più veloce di Verstappen di 2", pit per Stroll che monta gomme soft

51° giro - Si ritira ai box la Haas di Grosjean mentre Bottas passa anche Perez e sale nono

50° giro - Verstappen +17"8 Hamilton +42" Leclerc +58" Vettel poi Sainz Gasly Raikkonen Norris Perez Bottas che ha passato le Toro Rosso di Albon e Kvyat

48° giro - Sorpresa Mercedes che chiama ai box Hamilton e gli monta gomme medie

47° giro - Secondo pit per Bottas che monta gomme medie, primo pit invece per Ricciardo che va con le soft

Giovinazzi accusa problemi al fondo vettura



45° giro - Verstappen +0"9 Hamilton, 38"7 Leclerc, 57"4 Vettel, poi Sainz Gasly Raikkonen Norris Bottas Ricciardo (ancora senza aver cambiato gomme essendo partito con le hard) nella top 10, Perez Kvyat Albon Hulkenberg Magnussen Grosjean Russell Stroll Giovinazzi Kubica

Bottas si sposta senza ostacolare la Red Bull, Hamilton però si riavvicina benché accusi qualche problema ai freni. Mentre Verstappen via radio chiede più potenza...

43° giro - Verstappen deve doppiare Bottas, nono

41° giro - Verstappen allunga su Hamilton, ora a 2", poi Leclerc a 37", Vettel a 56"

39° giro - Pit lungo per Vettel con la gomma anteriore destra che non si infila. Gomma soft per il tedesco

38° giro - Hamilton tenta il sorpasso alla curva 4, ma è un punto veramente impossibile e difatti va largo

36° giro - Pit per Hulkenberg che monta a sorpresa gomme soft

34° giro - Verstappen-Hamilton sono attaccati, Vettel a 22", poi Leclerc Sainz Gasly Raikkonen Hulkenberg Norris Bottas nella top 10. A seguire Magnussen Ricciardo Perez Kvyat Albon Grosjean Russell Stroll Giovinazzi Kubica

Ma è Verstappen a essere lento con le gomme hard, 2" rispetto a Hamilton

Hamilton velocissimo ha già ridotto il distacco da Verstappen a 1"

Bottas supera Ricciardo, Gasly riesce ad avere la meglio su Hulkenberg mentre Norris si libera di Magnussen. Bella fase della corsa con Vettel sempre terzo e ancora senza avere fatto il pit-stop

31° giro - Pit per Hamilton, gomme hard per lui, e rientra in pista dietro a Verstappen con un divario piuttosto importante, 6"4

Norris ha perso tempo nel cambio della gomma posteriore sinistra ed ha perso tre posizioni

29° giro - Pit per Sainz e Raikkonen che rispettivamente ripartono con hard e medie

28° giro - Pit per Norris, Albon e Gasly che riprendono la corsa con le hard



27° giro - Pit per Leclerc che riparte con pneumatici hard mentre Verstappen liberatosi dei doppiati ha ottenuto subito il giro più veloce

26° giro - Hamilton + 18"2 su Verstappen, 24"1 Leclerc, 25"6 Vettel che ha avvicinato il compagno

Verstappen rientra davanti a Leclerc, ma trova davanti a sè Giovinazzi, Stroll e Russell da doppiare

25° giro - Pit per Verstappen che monta le hard, Hamilton deve ora spingere forte "hammer time" gli dicono via radio

24° giro - Mentre Verstappen pare in affanno, Hamilton via radio è tranquillo e comunica che le sue gomme sono ok

23° giro - Verstappen comincia ad innervosirsi via radio per il degrado delle gomme ed Hamilton e a un 1"

Bottas ha raggiunto Magnussen e Ricciardo in lotta tra loro per la 11esima posizione

22° giro - Pit per Kvyat che riparte con le hard

20° giro - Pit per Kubica, Stroll, Russell Grosjean e Perez che hanno cambiato le Pirelli medie per le hard

18° giro - Verstappen vede ridursi il vantaggio su Hamilton, ora a 1"2

18° giro - Battaglia tra i due piloti Toro Rosso con Kvyat e Albon che hanno rischiato il contatto in almeno 4 curve affrontate ruota a ruota. Gran duello, e alla fine la spunta Kyvat

15° giro - Pit per Giovinazzi che riparte con gomme hard

15° giro - Bottas ha passato Giovinazzi, Stroll e Russell ed è 16esimo

Le Ferrari sono più lente di 1" al giro rispetto a Verstappen ed Hamilton

10° giro - Verstappen +2" Hamilton, 10"5 Leclerc, 13"1 Vettel, 29"9 Sainz poi Norris Raikkonen Gasly Grosjean e Hulkenberg nella top 10. A seguire, Perez Albon Kvyat Russell (grande la sua gara con la Williams) Magnussen Ricciardo Stroll Giovinazzi Bottas che ha superato Kubica

Le immagini hanno evidenziato che è stato Leclerc a colpire con la gomma posteriore sinistra l'ala anteriore di Bottas, ora ultimo

8° giro - Hamilton gpv in 1'21"293 e mangia 2 decimi a Verstappen

5° giro - Pit per Bottas che cambia musetto e riparte montando gomme hard

2° giro - Verstappen +2" Hamilton 4"3 Leclerc 5"8 Vettel 9"3 Bottas poi Sainz Norris Raikkonen Gasly Grosjean Hulkenberg Perez Albon Russell Kvyat Magnussen Stroll Giovinazzi Ricciardo Kubica

Bottas ha danneggiato l'ala anteriore nel confronto con Hamilton e Leclerc nelle prime curve e non ha la velocità necessaria

1° giro - Alla prima curva gran staccata di Vettel che passa all'esterno Bottas salendo quarto

Partenza perfetta di Verstappen mentre Bottas e Hamilton litigano alla curva 1 e 2 finché l'inglese passa. Anche Leclerc riesce a passare Bottas con una ruotata

Quasi completato dai venti piloti il giro di ricognizione

Come su tutti i circuiti europei, non è mancata l'invasione dei tifosi olandesi, tutti per Verstappen, che si distinguono per la maglietta arancione, quella della nazionale di calcio. Numerosi anche i tifosi arrivati dalla Polonia per sostenere Kubica

Ricciardo parte con gomme hard, Norris, Sainz, Grosjean e Raikkonen con le soft, tutti gli altri con le medie

Ricciardo partirà ultimo per avere cambiato il motore dopo una qualifica deludente

Tutto pronto all'Hungaroring, il circuito che sorge a una ventina di minuti dalla capitale Budapest. C'è il sole e non è prevista pioggia 

Sarà un duello tra Red Bull e Mercedes il Gran Premio di Ungheria, con la Ferrari pronta a cogliere l’occasione. Non piove a Budapest e su un circuito dove il sorpasso è sempre stato difficile, sarà decisiva la fase di partenza, la curva 1 e la difficile curva 2. In quelle fasi si potrebbe decidere la corsa. Max Verstappen, con la Red Bull-Honda, è galvanizzato dalla conquista della sua prima pole al 93esimo tentativo, ma va sottolineato che in Austria e in Germania, quando è partito dalla seconda piazzola della prima fila, si è mosso in entrambi i casi molto lentamente per un problema alla frizione. Curiosamente, ha poi vinto le due gare. Questa volta dovrà fare tutto bene Verstappen perché al suo fianco c’è un Valtteri Bottas in gran forma con la Mercedes, il quale ha avuto il coraggio di mettersi alle spalle il compagno di squadra Lewis Hamilton.

Mick Schumacher vince il Gp d'Ungheria: prima vittoria in Formula 2 15 anni dopo il papà

Un Bottas che vuole cancellare l’incidente di Hockenheim ed avere la possibilità di avvicinare l’inglese nella classifica generale. Seconda fila per Charles Leclerc. Anche il monegasco deve farsi perdonare l’errore compiuto ad Hockenheim, e pure quello nella Q1 di ieri, per sua fortuna ininfluente al termine della qualifica. Leclerc scatterà a fianco di Hamilton mentre quinto è Sebastian Vettel con la seconda Ferrari che dovrà guardarsi da Pierre Gasly (Red Bull-Honda) deciso a riscattarsi dopo il distacco di ben nove decimi rimediato nel Q3 da Verstappen. Bene in quarta fila le due McLaren-Renault con il rookie Lando Norris e Carlos Sainz, poi Romain Grosjean su Haas-Ferrari e Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo-Ferrari. Antonio Giovinazzi si era piazzato 14esimo con la seconda Alfa Romeo, ma è stato penalizzato di tre posizioni per avere ostacolato Lance Stroll nel Q1.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Nazionale non vedenti, il gol spettacolare di Gravina contro la Romania
Video

Nazionale non vedenti, il gol spettacolare di Gravina contro la Romania

  • «Forza Napoli», l'urlo di Berlusconi dall'Europarlamento

    «Forza Napoli», l'urlo di...

  • Napoli-Liverpool 2-0, l'esultanza dei tifosi napoletani

    Napoli-Liverpool 2-0, l'esultanza dei...

  • Napoli-Liverpool 2-0: il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Liverpool 2-0: il commento di Roberto...

  • Napoli-Liverpool, l'ottimismo dei tifosi azzurri

    Napoli-Liverpool, l'ottimismo dei tifosi...

  • Napoli-Liverpool, la vigilia di Roberto Ventre

    Napoli-Liverpool, la vigilia di Roberto...

  • «Per fermare Lukaku servono dieci banane» Opinionista cacciato in diretta tv

    «Per fermare Lukaku servono dieci...

  • MotoGP, Marquez trionfa a Misano Adriatico

    MotoGP, Marquez trionfa a Misano Adriatico

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT