ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Raiola a Napoli per chiudere
Lozano, ma Chucky s'infortuna

Raiola a Napoli per chiudere 
Lozano, ma Chucky s'infortuna

I destini, talvolta, sono strani: altre volte sono quasi beffardi ed incrociano attimi, istanti e storie che possono legare per anni i protagonisti. Succede tutto nella serata di ieri, tra le 20.50 e le 21: Mino Raiola, proveniente con un aereo privato da Nizza, atterra all'aeroporto di Napoli, trovando ad accoglierlo anche un autista pronto a scortarlo per l'incontro con Aurelio De Laurentiis all'Hotel Vesuvio andato avanti fino a tarda serata. La chiusura dell'affare Lozano è molto vicina: Raiola, già oggi, potrebbe ripartire. Si devono limare i dettagli di una trattativa già molto ben avviata: 4.5 milioni al calciatore, circa 42 al PSV. Raiola è in città per definire i contorni di un trasferimento che non dovrebbe esser minato da quel destino beffardo menzionato in apertura: perché, proprio nei minuti in cui Raiola sbarcava a Napoli, Lozano giocava gli ultimi scampoli di PSV-Ado den Hag. Schierato titolare per la prima volta in stagione complice la frattura alla clavicola di Gaston Pereiro, Lozano si prende un primo pestone a metà frazione per poi alzare bandiera bianca al 50', in un match iniziato alle 20: una coincidenza quasi incalcolabile, un infortunio alla caviglia destra che ha costretto il messicano ad uscire a braccia dal campo, accompagnato dai membri dello staff medico. L'esito degli esami strumentali delle prossime ore certificherà l'entità dell'infortunio: solo in caso di un stop importante, l'affare verrà messo in discussione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO








Ecco Il Mattino Football Team:
vip e tifosi con Claudia Mercurio
Video

Ecco Il Mattino Football Team: vip e tifosi con Claudia Mercurio

  • Posillipo: Silipo invita i tifosi alla Scandone

    Posillipo: Silipo invita i tifosi alla...

  • Napoli, la serata di gala con Milik e Tonelli

    Napoli, la serata di gala con Milik e Tonelli

  • De Laurentiis scatenato su rinnovi e caso Insigne

    De Laurentiis scatenato su rinnovi e caso...

  • Il Mattino Football team con Claudia Mercurio: video promo

    Il Mattino Football team con Claudia...

  • Napoli Basket, sconfitta alla prima

    Napoli Basket, sconfitta alla prima

  • ISL cala il sipario alla Scandone

    ISL cala il sipario alla Scandone

  • Federica Pellegrini saluta Napoli e ricorda Castagnetti

    Federica Pellegrini saluta Napoli e ricorda...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
drnice
2019-08-12 19:53:12
sembrerebbe fragile questo giocatore e quest'anno senza il dr de nicola a dirigere lo staff medica della nostra squadra, per volontà dell'allenatore, non ho certezze di una perfetta guarigione.
sergenteromano
2019-08-12 17:03:05
presidè fatti avanti ora che è rotto puoi risparmiare un bel pò di soldi!!!!
sasaman
2019-08-12 16:17:01
Io non lo prenderei peer il solo fatto che c'è il ricottaro Raiola per lo mezzo. Il calcio è uno schifo per crestaioli come loro e calciatori fedeli solo al Dio danaro.....non parliamo dei papponi Presidenti, altra categoria che te la raccomando...
s. gennaro
2019-08-12 11:52:29
I campioni non verranno a Napoli per paura della sfiga di questa squadra. Tutti appena arrivati si sono infortunati peasanremente. L'ultimo Meret, infortunato senza giocare a Napoli. Lo dico sempre, una processione a piedi di tutta la squadra compreso DeLa da Dimaro a Pompei per la benedizione solenne urge
antonpet
2019-08-12 09:41:51
A parte la bravura del giocatore indiscussa mi preoccupa non poco il numero di infortuni che ha questo giocatore. 4 in 8 partite mi sembrano tanti! Speriamo che lo staff medico del Napoli ,di cui si tessono le lodi da ogni parte, riesca a compiere il miracolo di ridurre al minimo questo tipo di malanno altrimenti il Napoli avrà speso un botto di soldi per averlo sempre in infermeria!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT