ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Rossi-Marquez, scintille fuori pista:
«Va fermato, è scorretto e pericoloso»

Rossi: «Marquez va fermato, è scorretto e pericoloso». La replica: «Non mi interessano le sue parole»

«Marc Marquez è scorretto e pericoloso. Ti viene a chiedere scusa davanti alla telecamere ma non è sincero e la volta successiva fa lo stesso. Questa è una presa per il c...». Un Valentino Rossi decisamente furioso, al termine del Gp d'Argentina, se la prende col rivale spagnolo dopo l'ennesimo scontro in pista che lo ha visto cadere pericolosamente sull'asfalto di Rio Hondo.

«Ormai la situazione è molto pericolosa, qualcuno, la direzione gara, deve fare qualche cosa, Marquez - tuona il campione pesarese della Yamaha - non alcun rispetto per i suoi avversari. 'Il problema è che è pericoloso, io ho paura di stare in pista con Marquez e non mi sento tutelato dalla direzione gara, lui ti viene apposta addosso». Il Dottore fa poi l'elenco degli episodi che hanno visto Marquez infrangere le regole in pista.



«Lui ti punta la gamba pieno - tuona il Dottore - e sa che lui non cade e spera che cadi tu, il problema è che lui è recidivo e corre così con tutti. Non ha alcun rispetto per i suoi avversari. Se guardiano il weekend già dalle prove ha cominciato a fare il matto con Vinales, con me in qualifica e lo ha fatto con Dovizioso. Le regole son chiare se ti si spegne la moto devi andare fuori. Le regole dicono che non puoi partire. Se le regole devono essere uguali per tutti perchè non lo devono essere per lui».



Conclusione di Rossi sul tentativo di Marquez di andare a scusarsi nel box della Yamaha: «Lui ti viene e chiedere scusa davanti alle telecamere ma - conclude Rossi - non è sincero perchè la volta dopo fa lo stesso, io le scuse non le accetto e spero che lui stia lontano da me». Valentino Rossi non ha peli sulla lingua dopo l'ennesimo duello in pista finito male tra i due. «Se capita un volta ci sta, ma se ricapita un'altra volta e un'altra volta ancora e poi ancora - tuona Rossi - io non le accetto le scuse. La presa per il culo che viene a chiedere scusa mi fa ridere». Un episodio quello vissuto a Rio Hondo che fa tornare alla mente tutti gli episodi al limite tra i due negli ultimi anni tra cui quello che vide Rossi perdere la possibilità di conquista il decimo titolo a Valencia nel 2015.



LA REPLICA DI MARQUEZ 
«Non l'ho fatto apposta, c'era una pozzanghera sulla mia frenata e l'ho toccato, ma gli ho chiesto subito scusa. L'unico errore commesso in gara è stato quello di toccare Aleix Espargarò, ho frenato tardi e sono stato giustamente penalizzato» - replica il pilota spagnolo alle accuse del 'Dottore' - «Non mi preoccupano le parole di Rossi, in dieci anni di carriera non sono mai andato dritto contro un pilota per farlo cadere. Scorretta anche la mia partenza? Sono stati i giudici di gara a decidere, inoltre mi hanno anche costretto, non so perché, a passare per i box, e l'ho fatto presente alla Direzione Gara».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Juve-Napoli, Decibel Bellini apre la festa allo Stadium
Video

Juve-Napoli, Decibel Bellini apre la festa allo Stadium

  • L'urlo di New York al goal di Koulibaly

    L'urlo di New York al goal di Koulibaly

  • Napoli, metropolitana ferma: ma dagli altoparlanti parte il coro da stadio

    Napoli, metropolitana ferma: ma dagli...

  • Napoli, la gioia di Insigne: «È tre anni che lavoriamo per questo sogno»

    Napoli, la gioia di Insigne: «È...

  • Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol di Koulibaly

    Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol...

  • Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani in estasi

    Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani...

  • Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai ragazzi non si deve dire niente»

    Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai...

  • Napoli, l'orgoglio di Sarri: «È la vittoria di un popolo»

    Napoli, l'orgoglio di Sarri:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT