ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Gp Italia, vince Dovizioso davanti a Vinales, terzo Petrucci e quarto Valentino Rossi

Vince Dovizioso sulla Ducati. Vinales
e Petrucci sul podio, Rossi quarto

Tris italiano di vittorie nel Gp d'Italia al Mugello. Dopo la Moto 2 e la Moto 3, anche in MotoGp si è imposto un pilota italiano. La Ducati di Andrea Dovizioso ha avuto la meglio su tutti, percorrendo gli ultimi giri in solitaria. Secondo posto per la Yamaha del leader Mondiale, Maverick Vinales e gradino più basso del podio per la Ducati di Danilo Petrucci. Quarto posto per Valentino Rossi che con la sua Yamaha nel finale non è riuscito ad agguantare il podio. Quinto posto per Alvaro Bautista e solo sesta la Honda di Marc Marquez, mentre Dani Pedrosa è caduto nel finale. Settimo Zarco e ottavo Lorenzo. Chiudono la top ten altri due piloti italiano, Pirro e Dovizioso.

«Ero fisicamente in difficoltà, facevo fatica, oggi volevo arrivare, non come a Le Mans». Valentino Rossi ha commentato così il 4/o posto ottenuto oggi al Gran premio d'Italia di MotoGP al Mugello. «Mi è dispiaciuto non essere salito sul podio - ha proseguito il 'Dottore' - ma sono contento per Petrucci perché è un mio amico, mi sta simpatico e poi ha fatto una gara incredibile. Se lo è meritato, è stato bravo. Mi sarebbe piaciuto di più se avesse fregato qualcun altro, ma è andata così».

Al Mugello Andrea Dovizioso porta sul gradino più alto del podio la DesmosediciGP e, dopo il secondo posto di Losail di inizio stagione, il portacolori del Ducati Team vince la sua prima gara del 2017. La moto italiana nel tracciato toscano ha mosso i primi passi in MotoGp e torna alla vittoria dal successo firmato da Casey Stoner nel 2009. Secondo Maverick Viñales che dopo quattro vittorie è in piazza d'onore e sempre più primo della categoria. La domenica della Casa di Borgo Panigale è carica di emozioni anche grazie al terzo posto di Danilo Petrucci, portacolori Octo Pramac Racing in sella alla quarta desmodromica. Valentino Rossi (Movistar Yamaha) chiude giù dal podio. Quando si spegne il semaforo, Viñales parte bene ed è dietro a Rossi. Tra i due ci saranno molti sorpassi con Lorenzo che sfrutta il duello tra i due compagni di box. Al quinto giro è già davanti. Rossi domina nei primi passaggi lotta con Lorenzo e il compagno di box ma poi scivola al terzo posto per subire il ritorno delle moto italiane e finirà come quarto a 1,3s dal vincitore. Andrea Dovizioso vuole essere tra i protagonisti e, dopo, la bagarre iniziale si da il cambio con il collega desmosedici all'inseguimento delle due Yamaha. Ha la meglio su quella numero 46 e quando mancano 15 giri alla fine è sotto agli scarichi del prototipo di Viñales. Il Duello tra i due si accende al tredicesimo giro quando il forlivese, in rettilineo, mette la sua Ducati davanti alla M1 numero 25 e prova a fare il vuoto. Ci riuscirà con un passo elevato e costante infliggendo 1,281s a Viñales sotto la bandiera a scacchi. È la terza vittoria di 'Dovì in MotoGp ora uomo di punta del Team; un risultato che gli consente di raggiungere il secondo posto iridato ai danni di Rossi.


«Tante emozioni durante la gara, prima della gara le energie non erano tante e prima di una gara al Mugello non è la situazione migliore, ma abbiamo avuto tanto sostegno da parte della Ducati e dai tifosi. Il team ha lavorato benissimo e volevo davvero questa vittoria. È un sogno che si realizza per ogni pilota italiano e oggi per me». Lo ha detto Andrea Dovizioso vincitore con la sua Ducati del Gp d'Italia al Mugello.

«Negli ultimi giri stavo provando a riprendere Dovizioso, avevo visto che Rossi e Marquez erano molto lontani e non ho voluto rischiare troppo, ho cercato quantomeno di mantenere la seconda posizione che era positiva per noi». È soddisfatto Maverick Vinales per il secondo posto ottenuto nel Gp d'Italia. Grazie a questi punti il leader del Mondiale di MotoGp allunga in classifica. «Onestamente Dovizioso era davvero molto forte oggi ed era difficile riprenderlo e mi ha spinto davvero al limite, quindi sono molto contento perché ho evitato una caduta. Ero già caduto nel weekend ed avevo un dolore al braccio che mi ha condizionato durante la gara, ho fatto un ottimo lavoro e mi sento molto bene», ha aggiunto lo spagnolo della Yamaha.

«È incredibile ancora non riesco a capire cosa è accaduto, ho cercato di stare con gli altri fin dall'inizio e poi ho cercato di fare qualche sorpasso, sentivo di poter vincere la gara ma quando sono arrivato vicino a Dovizioso mi è mancato il fiato e poi con la gomma posteriore ero un pò in difficoltà e mi sono dovuto accontentare di restare con Vinales per cercare di mantenere la posizione sul podio. È incredibile vorrei ringraziare tutti i miei amici, la mia famiglia e tutti quelli che lo hanno reso possibile». Sono le parole di un entusiasta Danilo Petrucci, dopo aver conquistato il terzo posto nel Gp d'Italia di MotoGp.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Neymar, il Psg rifiuta l'offerta del Barcellona
Video

Neymar, il Psg rifiuta l'offerta del Barcellona

  • Napoli, l'arrivo di Lozano a Villa Stuart per le visite mediche

    Napoli, l'arrivo di Lozano a Villa...

  • Juventus, Dybala e 100 milioni per Neymar

    Juventus, Dybala e 100 milioni per Neymar

  • Sarri preoccupa, ha la polmonite: in dubbio la sua presenza in panchina sabato a Parma

    Sarri preoccupa, ha la polmonite: in dubbio...

  • Balotelli si prende il Brescia: «Non ho paura di fallire»

    Balotelli si prende il Brescia: «Non...

  • Napoli Basket riparte dalla A2: «Riportiamo il club dove merita»

    Napoli Basket riparte dalla A2:...

  • Cristiano Ronaldo e lo spot per un'azienda asiatica: «Mai vista una roba così brutta»

    Cristiano Ronaldo e lo spot per...

  • Brescia, è fatta per Mario Balotelli

    Brescia, è fatta per Mario Balotelli

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT