ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Salernitana. Bollini verso il rinnovo
Traballa il ds Fabiani

Salernitana. Bollini verso il rinnovo
Traballa il ds Fabiani

SALERNO - Ancora insieme, con il chiaro intento di completare il puzzle granata. Che da agosto scorso ad oggi ha iniziato finalmente a prendere una forma chiara, ma al suo interno ci sono ancora degli spazi bianchi. Evidenti, che sono rimasti tali per colpa di quel playoff solo sfiorato. Ma pensando proprio ai vuoti attualmente visibili, la Salernitana e Alberto Bollini hanno deciso di continuare insieme la composizione. Come giusto che sia, probabilmente. I numeri, che molte volte però analizzati nel loro profondo, premiano il lavoro dell’ex Lazio, quegli stessi numeri che hanno spinto la proprietà a ribadire la fiducia al proprio allenatore. Qualche veloce chiacchierata all’Arechi, altre avvenute per telefono ed ecco che il gioco è fatto. Mancano ancora i dettagli legati al rinnovo, a fine giugno Bollini andrà in scadenza, ma le firme potrebbero essere apposte su un contratto annuale (a cifre leggermente superiori) con opzione sul secondo. 
In questi incontri, però, si è parlato anche di altro, di giocatori per l’esattezza. L’intento del club sembrerebbe quello di rinforzare l’organico, senza effettuare spese folli per immaginare sin dall’inizio possibili salti di categoria ma quantomeno per puntare con maggiore decisione ai playoff. In che modo? Rinforzando l’organico con le pedine giuste: preferibilmente di qualità e giovani (fascia d’età tra i 22 ed i 26 anni). Per i nomi resta ancora tutto top secret, i ruoli però sono una certezza. Premesso che Gomis, Minala, Sprocati e Coda sono per Bollini intoccabili (solo il secondo e terzo sono già certi di una permanenza futura), le priorità dovranno essere un difensore centrale da affiancare a Bernardini, un playmaker di qualità ed un esterno offensivo. Scelte che non dovrebbero discostarsi molto da quelle societarie (Ronaldo?). 
A proposito, la società. Sarà sempre la stessa? Qualche rumors inizia a farsi spazio nei vicoli salernitani, ma è presto per capire cosa stia accadendo davvero. E così non resta che pensare alla stretta attualità, quella più imminente e certa. Dunque rieccoci qui con Bollini. L’unico che di fatto riuscirà a completare una stagione ed iniziarne un’altra senza interrompere il proprio lavoro. Mai infatti sotto la gestione Lotito-Mezzaroma un tecnico è rimasto seduto sulla panchina granata per due campionati di fila. Ma si sa, c’è sempre una prima volta. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



L'urlo di New York al goal di Koulibaly
Video

L'urlo di New York al goal di Koulibaly

  • Napoli, metropolitana ferma: ma dagli altoparlanti parte il coro da stadio

    Napoli, metropolitana ferma: ma dagli...

  • Napoli, la gioia di Insigne: «È tre anni che lavoriamo per questo sogno»

    Napoli, la gioia di Insigne: «È...

  • Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol di Koulibaly

    Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol...

  • Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani in estasi

    Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani...

  • Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai ragazzi non si deve dire niente»

    Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai...

  • Napoli, l'orgoglio di Sarri: «È la vittoria di un popolo»

    Napoli, l'orgoglio di Sarri:...

  • Juve-Napoli, Nino D'Angelo urla di felicità: «Koulibaly si' a vita mi»

    Juve-Napoli, Nino D'Angelo urla di...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT