ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Benevento, la ripartenza di Bucchi:
«Vittoria importante per l'autostima»

Benevento, la ripartenza di Bucchi:
«Vittoria importante per l'autostima»

È tornato il sorriso in casa Benevento. La vittoria ottenuta contro il fanalino di coda Carpi non soltanto ha regalato tre punti preziosi ai giallorossi ma, almeno negli auspici, deve avere la forza d'urto per scacciare definitivamente le nubi che hanno aleggiato sul cielo della formazione sannita nell'ultimo mese. Bucchi adesso deve pensare innanzitutto a serrare i ranghi e chiedere un altro sforzo ai suoi ragazzi. Già sabato pomeriggio (alle 18) il Benevento tornerà in campo a Perugia in un match che non si preannuncia per nulla semplice, quasi uno spareggio per i playoff o ancor più, in caso di vittoria corsara, anche capace di riportare i giallorossi ad un passo dall'altissima classifica. «Dobbiamo essere bravi a cancellare le nuvole negative del nostro lavoro ha esordito Bucchi . Anche con il Carpi abbiamo commesso alcuni errori. Dopo aver iniziato bene siamo stati capaci di complicarci la vita e non siamo stati in grado di chiudere il match. È stata una gara interpretata bene contro un Carpi che fa poche cose ma le fa bene. Verticalizzano tanto, tolgono spazi, alzano l'intensità, sono aggressivi. Abbiamo fatto tante cose buone e di questo sono felice, ma qualcuna potevamo farla meglio. Va bene così, perché venivamo da un periodo difficile. Avevamo nella testa e anche nelle gambe ancora residui delle partite precedenti. Abbiamo schierato una formazione decisamente offensiva e quindi ci poteva stare anche soffrire. Abbiamo voluto difenderci attaccando. Sapevamo che potevamo avere problemi sotto questo punto di vista ma li abbiamo gestiti bene. La vittoria ci deve dare autostima, ma dobbiamo essere bravi ad entusiasmarci. Da adesso alla fine voglio vedere una squadra sbarazzina che deve mostrare a tutti che vuole vincere. Questa squadra ha bisogno di saper cambiare tatticamente. Ci sono fasi del campionato nelle quali si devono capire i momenti. La possibilità di variare i moduli prima o durante la partita ce l'ho grazie alle qualità dei miei ragazzi. Gara per gara dobbiamo trovare la nostra identità. Nelle ultime 8 partite dobbiamo scrivere pagine importanti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO








Napoli Basket, sconfitta alla prima
Video

Napoli Basket, sconfitta alla prima

  • ISL cala il sipario alla Scandone

    ISL cala il sipario alla Scandone

  • Federica Pellegrini saluta Napoli e ricorda Castagnetti

    Federica Pellegrini saluta Napoli e ricorda...

  • ISL Federica Pellegrini alla Scandone

    ISL Federica Pellegrini alla Scandone

  • Scandone lo show dalla ISL

    Scandone lo show dalla ISL

  • Milan, in salita la pista Spalletti

    Milan, in salita la pista Spalletti

  • Funerali Squinzi, Cairo: «Grande persona, ha fatto il bene del calcio e del ciclismo»

    Funerali Squinzi, Cairo: «Grande...

  • Funerali Squinzi, Bettini: «Grande uomo, con lui cresciuti come uomini e poi come atleti»

    Funerali Squinzi, Bettini: «Grande...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT