ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il «napoletano» Ciciretti riporta
il Parma in A, Frosinone al play-off

Ciciretti

E’ la notte di Frosinone, della serie A ciociara che come un anno fa sfuma in extremis. Perchè i giallazzurri strameritavano già con Pasquale Marino, la persero a due giornate dalla fine, a Benevento, 2-1, mentre il Verona veniva promosso e la serie A ha evidenziato l’inadeguatezza di Pecchia e del ds Fusco. Marino diede le dimissioni, qua è arrivato Moreno Longo, un anno fa salvo con la Pro Vercelli, e non centra l’obiettivo, complice l’infortunio a Daniel Ciofani. Per tre quarti di gara è apnea, con il Foggia avanti dal 35’ e il Parma e il Palermo vittoriose, poi per 2-0, mentre i giallazzurri hanno faticato sino a metà ripresa per pareggiare, poi sono bastati 5’ per rovesciarla. Lì è fatta, è sempre fatta, è serie A, ma si trattiene il fiato. Una controfuga qualsiasi premia Floriano, è il 2-2, manda in serie A il Parma, per la prima volta nella storia del calcio italiano è salto triplo. Triplo. Triplo. Tripla promozione del Parma, a La Spezia. Nel frattempo gli emiliani hanno raddoppiato, proprio con Ciciretti. Il Palermo è quarto, a Frosinone si piange, fra l’altro non c’erano tifosi pugliesi. L’Entella, invece, va ai play-ou e manda in serie C il Novara. Il calcio è strano e crudele, ai playoff i ciociari ci vanno da terza forza, da favoriti, ma rischiano di pagare il contraccolpo. E’ stata una volata fantastica, da scudetto, per le emozioni. Matteo Ciofani e compagni sono esausti, a terra, allo stadio Alberto Picco esulta Roberto D’Aversa, al secondo, contrastato salto di categoria. Con una discontinuità pazzesca, con la sconfitta di Cesena, ma anche con le vittorie su Bari e a La Spezia. L’ha persa il Frosinone, l’aveva persa il Palermo. Un’altra salirà ai playoff, magari non sarà nessuna di queste due, perchè dietro il Venezia di Inzaghi sta meglio e occhio anche al bel gioco del Cittadella o al Perugia di Alessandro Nesta. Sfida tra campioni del mondo, nel playoff, tra Inzaghi e Nesta. E c'è anche Grosso che con il Bari affronterà il Cittadella.

ULTIMO TURNO
I risultati della 42/a ed ultima giornata del campionato di calcio di Serie B: Ascoli-Brescia 0-0; Bari-Carpi 2-0: 27’ Galano, 45’ Brienza; Cesena-Cremonese 1-0: 23’ st Kupisz; Cittadella-Pro Vercelli 2-0: st 27’ Kouame su rigore, 33’ Bartolomei; Empoli-Perugia 2-1: 2’ Di Carmine (P), 43’ Pasqual (E); 18’ st Donnarumma (E); Frosinone-Foggia 2-2: 35’ Mazzeo (Fo); st 23’ Paganini (Fr), 28’ Rubin (Fo) aut, 44’ Floriano (Fo); Novara-Entella 0-1: 23’ st Crimi; Salernitana-Palermo 0-2: 46’ Chochev; 41’ st La Gumina; Spezia-Parma 0-2: 11’ Ceravolo; 16’ st Ciciretti; Ternana Unicusano-Avellino 1-2: 9’ Signori (T), 39’ Ardemagni (A), 45’ Castaldo (A); Venezia-Pescara 0-0. La classifica: Empoli 85, Parma e Frosinone 72; Palermo 71, Venezia e Bari 67, Cittadella 66, Perugia 60; Foggia 58, Spezia 53, Carpi 52, Salernitana 51, Cesena 50, Cremonese, Avellino, Brescia e Pescara 48; Ascoli 46, Entella e Novara 44; Pro Vercelli 40, Ternana Unicusano 37. Dunque: Empoli e Parma promossi in Serie A. Novara, Pro Vercelli e Ternana retrocesse in Serie C. Frosinone, Palermo, Bari, Venezia, Cittadella e Perugia ai playoff; Ascoli e Virtus Entella ai playout.

NUOVO CALENDARIO

I play-off: turno preliminare (gara unica): sabato 26, ore 18: Bari (6°)-Cittadella (7°), domenica 27, ore 20.30: Venezia (5°)-Perugia (8°); semifinali (andata e ritorno): martedì 29, ore 20.30: 6°/7°-Frosinone, mercoledì 30, ore 20.30: 5°/8°-Palermo. Sabato 2 giugno, ore 20.30: Frosinone-6°/7°, domenica 3 giugno, ore 20.30: Palermo-5°/8°.
Finale (andata e ritorno): giovedì 7 e domenica 10, ore 20.30. I play-out: giovedì 24, ore 20.30: Entella-Ascoli: giovedì 31, ore 20.30: Ascoli-Entella. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



L'altra faccia del calcio: ecco il Napoli Femminile
Video

L'altra faccia del calcio: ecco il Napoli Femminile

  • Bobo Vieri da «Song''e Napule» a New York

    Bobo Vieri da «Song''e...

  • Sport e integrazione a Napoli, le interviste

    Sport e integrazione a Napoli, le interviste

  • Dramma nello sport, muore Giada Dell'Acqua a 28 anni

    Dramma nello sport, muore Giada...

  • Ponte Morandi, gli Azzurri ricordano le vittime del 14 agosto

    Ponte Morandi, gli Azzurri ricordano le...

  • «Piatek chi?», i napoletani preferiscono Insigne

    «Piatek chi?», i napoletani...

  • Pallone d'Oro, nessun italiano tra i 30 candidati

    Pallone d'Oro, nessun italiano tra i 30...

  • Il messaggio del Napoli per gli Invictus Game

    Il messaggio del Napoli per gli Invictus Game

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
boboperfetto
2018-05-19 03:32:15
Senza tanti tira e molla e proclami pirtecnici il Genoa ha riportato a casa un buon giocatore Criscito, ancora giovane e di ruolo molto ricercato dal Napoli da tempo e, non è la prima volta che piazza dei buoni colpi e a buon mercato e con ottime plusvalenze. Altro che il ns. mitico Giuntoli che, continua ad annotare sulla robusta agenda decine e decine di nomi di giocatori, più o meno validi e, alla fine non combina nulla di buono. E' solamente per sua incapacità, oppure il Dela è, colpevolmente, complice?
rondine123
2018-05-19 00:31:56
Spero che lo prende il napoli

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT