ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Venezia-Perugia 3-0, Inzaghi vola:
sfiderà il Palermo in semifinale

Venezia-Perugia 3-0, Inzaghi vola:
sfiderà il Palermo in semifinale

Pippo Inzaghi va via ad Alessandro Nesta, come mai, quando erano avversari, quando il difensore centrale era nella Lazio, prima di trovarsi al Milan e vincere due Champions e il mondiale per club. E, soprattutto, di aggiudicarsi il campionato del mondo in Germania, Inzaghi da riserva, Nesta da infortunato.

Venezia-Perugia 3-0, dunque tripletta di superPippo a Nesta, al debutto nel nostro calcio, dopo un titolo parziale vinto a Miami, negli Usa. Il trevigiano Roberto Breda non meritava l’esonero, il presidente Santopadre anzichè apprezzare la qualificazione ai playoff, un rincorsa splendida, sublimata dai gol di Samuel Di Carmine, ha voluto offrire una chance subito nel grande calcio all’ex bandiera azzurra. Sempre molto tonico, sul piano fisico, ma assiste inerme allo sfaldamento degli umbri, nel finale. 

Il primo tempo è sull’1-0, rete strepitosa dello sloveno Stulac alla mezzora, su appoggio da destra di Garofalo e conclusione dalla distanza di prima intenzione, all’incrocio. Il Perugia esalta l’indonesiano Audero, di proprietà della Juve, sul sinistro di Diamanti e la conclusione ravvicinata di Cerri.

Nella ripresa, salvataggi di Del Prete su Falzerano e di Volta su Litteri. Al 29’, Andelkovic prolunga l’angolo sul secondo palo, Geijo di testa a botta sicura, Leali si supera, Modolo di sinistro raddoppia.

A 7’ dalla fine, contropiede, Zigoni al limite scarica per Pinato, esterno sinistro, palo e gol. Allo scadere il palo di Terrani, per i biancorossi.

Mercoledì, alle 21, Venezia-Palermo, ritorno domenica alle 18,30, al Barbera, sempre su Skysport. Gli arancioneroverdi avranno bisogno di aggiudicarsi almeno una partita, poichè il quarto posto favorisce i rosanero, in caso di analoga differenza reti, nel doppio confronto.

Anche in serie C si disputano i playoff. Le semifinali (mercoledì l’andata, domenica il ritorno) sono Sud Tirol-Cosenza e Catania-Siena. Sud Tirol-Viterbese 2-0 (andata 2-2): nella ripresa, gol di Costantino al 3’, allo scadere Candellone, ci stava però il pari. 

Catania-Feralpi Salò 2-0 (1-1): nella ripresa, al 14’ Barisic, al 25’ raddoppia il trevigiano Russotto; 8-4 il computo delle occasioni per la squadra di Cristiano Lucarelli. Sambenedettese-Cosenza 0-2 (1-2): al 7’ Mungo, al 32’ st Baclet su rigore, concesso per atterramento di Tutino da parte di Perina. 

Siena-Reggiana 2-1 (andata 1-2): all’intervallo Cristiani, di testa; nel recupero, al 49’ Altinier pareggia, su errore di Pane; al 52’ mani di Bobb, espulso Bastrini per proteste (assieme ad alcuni membri dello staff granata), dal dischetto Santini qualifica i toscani per il miglior piazzamento. Il computo delle occasioni però è rimasto in equilibrio, 4 per parte.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Nainggolan si riprende in bagno e canta l'inno belga
Video

Nainggolan si riprende in bagno e canta l'inno belga

  • Napoli tra Ancelotti e mercato: le voci dei tifosi

    Napoli tra Ancelotti e mercato: le voci dei...

  • Quando Renzi disse a Putin: «L'Italia vincerà i Mondiali in Russia»

    Quando Renzi disse a Putin:...

  • Caos Spagna, Hierro è il nuovo ct

    Caos Spagna, Hierro è il nuovo ct

  • Juventus, Marotta: «Icardi da noi è fantacalcio»

    Juventus, Marotta: «Icardi da noi...

  • Italia senza Mondiali, per chi tifano i napoletani?

    Italia senza Mondiali, per chi tifano i...

  • Mondiali 2018, ecco chi è il giocatore più anziano che scenderà in campo

    Mondiali 2018, ecco chi è il...

  • «Napoli usa il sapone», il vergognoso coro dei baby calciatori della Juventus

    «Napoli usa il sapone», il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT