ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Una magia di Milik su punizione e il Napoli sbanca Cagliari: 1-0

La punizione di Milik al 91' che regala la vittoria al Napoli

Il Napoli si rialza dal ko di Champions, ma servono più di novanta minuti. È infatti una magia su punizione di Milik al 91' che regala agli azzurri tre punti d'oro sul campo del Cagliari, al termine di una partita dove gli uomini di Ancelotti avevano sprecato numerose occasioni per chiuderla prima, con lo stesso Milik che aveva anche colpito una traversa. 

Primo tempo dal ritmo soporifero, con pochissime emozioni. Primo lampo all'8', ma il tiro da fuori area di Ounas è facile preda di Cragno. L'occasione per il gol ce l'ha il Cagliari all'11: retropassaggio errato di Ounas, sulla ripartenza di Faragò salva Ospina. Al 19' grande azione sull'asse Fabian-Ounas, ma l'invito in area dell'algerino non trova compagni. Al 41' l'occasione più limpida capita al Cagliari: sul cross di Joao Pedro, Farias colpisce a botta sicura, ma Ospina respinge miracolosamente con i piedi. Al replay, però, la posizione dell'attaccante sardo si rivelerà in netto fuorigioco.
 


Nella ripresa al 1' Napoli subito pericoloso, ma sul numero di Fabian (tunnel in area e cross) Milik viene anticipato. Un minuto dopo galoppata di Malcuit e cross per Fabian che tira fuori di poco. Al 4' Zielinski libera Milik, ma il tiro sul primo palo è fuori. Al 6' tiro da fuori di Zielinski deviato, palla fuori di pochissimo. Al 16' dentro Mertens per Diawara, subito dopo Cragno salva su Milik. Al 20' occasionissima per il Cagliari, ma sul cross di Pisacane Farias mette fuori di testa. Minuto 22, l'occasione che può cambiare il match: ma il colpo di testa di Milik colpisce la traversa e rimbalza fuori dalla linea di porta. Il Napoli spinge, poco dopo è Zielinski a sfiorare il gol con un tiro da fuori. Dentro anche Insigne per Ounas, Ancelotti gioca il tutto per tutto con Callejon per Malcuit.

Al primo minuto di recupero dei sette concessi dall'arbitro il gol del Napoli. Fallo su Mertens al limite, la punizione a giro di Milik non dà scampo a Cragno.
 
 

RILEGGI LA DIRETTA

Cagliari-Napoli 0-1

Cagliari (4-4-2):
Cragno; Pisacane (4' st Cigarini) Romagna (33' st Andreolli), Klavan, Padoin; Faragò, Bradaric, Barella, Ionita; Joao Pedro, Farias (23' st Sau). In panchina: Aresti, Rafael, Pajac, Dessena, Cerri. All.: Maran.

Napoli (4-4-2): Ospina: Malcuit (35' st Callejon), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Ounas (25' st Insigne), Allan, Diawara (15' st Mertens), Zielinski; Fabian Ruiz, Milik. In panchina: Karnezis, Meret, Luperto, Hamsik, Hysaj, Rog, Albiol, Younes. All.: Ancelotti.

Arbitro: Doveri di Roma. 

Rete: 46' st Milik.

Note: Spettatori: 15.081 (135mila euro). Ammoniti: Insigne, Maksimovic, Padoin, Sau. Recupero: 2'; 7'.


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Italdonne, storico secondo posto nel Sei Nazioni
Video

Italdonne, storico secondo posto nel Sei Nazioni

  • Nazionale, Mancini: «Ora le gare contano, cerchiamo risultati importanti»

    Nazionale, Mancini: «Ora le gare...

  • Milan-Inter, le scuse di Biglia: «Con Kessie ci siamo chiariti»

    Milan-Inter, le scuse di Biglia: «Con...

  • Gattuso: «Kessie-Biglia? Non siamo all’asilo, se avessi visto mi sarei buttato nella mischia»

    Gattuso: «Kessie-Biglia? Non siamo...

  • Napoli-Udinese, la voce dei tifosi

    Napoli-Udinese, la voce dei tifosi

  • Universiadi Sandro Cuomo si cimenta con il chanbara

    Universiadi Sandro Cuomo si cimenta con il...

  • Salisburgo-Napoli, i commenti dei comici di Made in Sud

    Salisburgo-Napoli, i commenti dei comici di...

  • Salisburgo-Napoli 3-1, il commento dell'inviato Ventre

    Salisburgo-Napoli 3-1, il commento...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
gigioppi
2018-12-17 15:11:25
Sono contento di aver rivisto all'opera tutto il Napoli 2, che, nonostante tutti i gufi juventini che già pregustavano l'anticipato titolo di campioni d'inverno, ha dimostrato di essere competitivo fino al 97". Contentissimo per Ghoulam e spero di vedere in campo domenica anche Meret.
boboperfetto
2018-12-17 00:09:48
Una pena. Lenti, svogliati e senza idee. A sentire la formazione mi sono rallegrato, fuori Hjsay, M. Rui, Hamsik, Callejon e, soprattutto, Insigne tutti insieme. Finalmente! Ma, la realtà mi ha risvegliato. Il centro campo è stato inesistente, l'involuzione di Diawara è senza limiti. Inspiegabile, solo passaggini orizzontali o indietro al compagno che gliel'ha passata. Fabian a dx che correva senza senso, Ounas che non è nè ala, nè tornante, Milik, poverino sembrava un asino in mezzo ai suoni e Ziely che corre ma combina poco, vorrei ma non posso. L'unico dei cambi che si è rivelato utile, è stato quello Mertens. Insigne ha dimostrato, ancora una volta che non serve, anzi è dannoso. Nessuno scatto, nessun dribbling, nessun assist e un solo tiro, pretenzioso e impreciso nelle curve. Meno male che la punizione l'ha tirata Milik. Da cedere subito! Callejon un solo passaggio, laterale agli avversari che stavano per entrare in area, per il resto, solo cadute e simulazioni. Da considerare un prossimo addio. Rog, ormai, non gioca più neanche pochi minuti. E' evidente che Ancelotti non lo considera più. Ritengo la situazione molto seria e critica. Il Sarrismo ha dato tutto e, ora è tempo di archiviarlo, negli uomini e negli schemi per permettere una continuazione di prestazioni e di risultati soddisfacenti.
balzanosalvatore
2018-12-16 22:16:56
Vittoria sofferta su un campo difficile. Giusto fare giocare tutti, solo così il gruppo può crescere. Inoltre ciò da la possibilità di operare meglio sul mercato. Grande Ancelotti, grazie ADL, forza Napoli sempre. Ps un saluto sincero e affettuoso a Mario Rui,
galcesti
2018-12-16 21:48:13
Insigne anche no. Ma da tempo!!!
Sirius
2018-12-16 20:55:39
Oggi non era facile vincere per una questione mentale, dopo il ko di liverpool, ma carletto è qui x questo, x diffondere la mentalità giusta, in campionato cmq il nostro obiettivo è stare nelle prime 4 e non credo sia difficile, visto le altre dietro possiamo pure perdere qualche punto ogni tanto, tanto non guardiamo avanti, almeno non x qst campionato

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT