ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Fiorentina-Napoli, niente alibi:
«Abbiamo pareggiato in albergo»

Fiorentina-Napoli, niente alibi: 
​«Abbiamo pareggiato in albergo»

«Una squadra senza cattiveria sotto porta, che vergogna questo pareggio», è l’urlo dei tifosi. Uno 0-0 che brucia in un match dove le occasioni non sono mancate. Eppure non sono arrivati i tre punti tanto attesi proprio contro la Fiorentina, la squadra che lo scorso anno aveva distrutto i sogni azzurri. «I napoletani ricordano lo scudetto perso lo scorso anno in albergo», prendono in giro i tifosi avversari. E così il risultato diventa ancora più amaro: «Proprio per quanto successo in passato gli azzurri, che stavolta giocano prima della Juve, dovevano dimostrare di meritare la vittoria contro i viola», rimproverano i tifosi. E il Napoli torna ad essere una squadra scarsa: «È scandaloso, non riuscite a mettere una palla dentro, eppure i viola camminavano in campo», «Ma dov’è il nostro attacco? Non abbiamo giocatori all’altezza», lamentano i napoletani.

Uno dei più criticati fra gli undici di Ancelotti è stato Mertens, ultimamente non nel suo periodo migliore: «Ma che fine ha fatto il nostro Ciro?», «Non possiamo tenere un giocatore così», «Dries assente, tutto l’attacco sta messo male», si legge fra i commenti. Ma merito anche di Lafront in una forma straordinaria che ha bloccato ogni tentativo azzurro insieme al resto della squadra che ha stretto i denti fino alla fine contro un Napoli certamente non continuo e brillante. Apprezzato però fra tutti il lavoro di Allan a centrocampo, che pare essere tornato nella sua forma migliore e aver dimenticato le faccende di mercato e l’affare sfumato col Psg: «Anche se non c’è stato il risultato ha sudato la maglia come il gran guerriero di sempre», «Avessero tutti la grinta di Allan!», «Il nostro lottatore è tornato», commentano i tifosi.
 

 

«Un Napoli sprecone oltre misura», così è stato definito nella gara contro la formazione di Pioli. Nonostante i grandi assenti fra le fila avversarie la partita è stata un vero e proprio mal di pancia per i napoletani. «Un’involuzione della squadra, specie nel reparto avanzato», «sono gli stessi giocatori dello scorso anno, ma giocano in maniera irriconoscibile». E non mancano le battute dei tifosi vip: «Oggi il Napoli si è presentato in versione vegana: ha preferito mangiarsi i gol piuttosto che la fiorentina», ironizza l’autore Francesco Albanese, mentre direttamente da Sanremo Maria Teresa Ruta ammette: «Sono dispiaciuta che il Napoli non abbia vinto, è una squadra che porto nel cuore», e a lei si accoda Davide De Marinis: «Sono di origini napoletane, il Napoli non doveva perdere questo match. Forza Napoli».

Più felice invece lo juventino Beppe Convertini: «Va bene così, meglio mantenere le distanze dal Napoli», e sicuramente anche Marco Masini avrà fatto un urlo di gioia: «Anche quest’anno la Fiorentina vi metterà in difficoltà, e nonostante nella lotta scudetto fra Napoli e Juve io tifi Napoli, contro la mia squadra bene non fare punti», aveva confessato già prima del match il cantante dal cuore viola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio
Video

Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio

  • Conte: «Vado dove c'è un progetto. A giugno la mia nuova squadra»

    Conte: «Vado dove c'è un...

  • Napoli-Arsenal, la lunga attesa dei tifosi

    Napoli-Arsenal, la lunga attesa dei tifosi

  • Giovedì santo: Napoli-Arsenal o zuppa di cozze?

    Giovedì santo: Napoli-Arsenal o zuppa...

  • Napoli-Arsenal, la vigilia dell'inviato Roberto Ventre

    Napoli-Arsenal, la vigilia dell'inviato...

  • Oliva lancia le Universiadi ad Avellino

    Oliva lancia le Universiadi ad Avellino

  • Rosolino 80 voglia di Universiadi

    Rosolino 80 voglia di Universiadi

  • Strage di Hillsborough: 30 anni fa la morte di 96 tifosi del Liverpool

    Strage di Hillsborough: 30 anni fa la morte...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT