ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Ghoulam, Younes e Meret
spingono durante la sosta

Ghoulam, Younes e Meret
spingono durante la sosta

Ghoulam, Meret e Younes spingeranno di più durante questo periodo di sosta per tornare tra i conviocati il più presto possibile. Il terzino algerino si è unito al gruppo e ha cominciato anche a partecipare ad esercitazioni con il pallone: ieri ha svolto l'intera seduta con il gruppo. Si ruppe il primo novembre dello scorso anno il legamento crociato del ginocchio durante il match di Champions League contro il Manchester City e venne operato il giorno successivo, poi fu operato alla roturla dello stesso ginocchio a inizio febbraio: fuori da nove mesi, il suo rientro è più vicino, probabilmente dovrebbe farcela ad essere convocato per Napoli-Roma o per le prime partite in programma a novembre.
Procede il recupero di Meret che si è fratturato l'ulma del braccio sinistro il secondo giorno di allenamenti a Dimaro: il portiere sta svolgendo da giorni la parte atletica insieme agli altri e ha partecipato alle esercitazioni tattiche. Il club azzurro ha postato una foto mentre si tuffa dal lato del braccio infortunato. Si attendono risvolti positivi per l'ok definitivo per il ritorno tra i convocati.
Vicino al rientro anche il tedesco Younes, reduce dalla frattura del tendine di Anchille. Anche lui sta gradualmente riprendendo la migliore condizione e ieri ha svolto tutto il lavoro con il gruppo. Allenamento differenziato per Luperto., rientrato dal ritiro dell'under 21 per un fastidio alla caviglia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Chelsea-United, rissa sfiorata tra Mourinho e Sarri
Video

Chelsea-United, rissa sfiorata tra Mourinho e Sarri

  • Napoli, senti i tifosi: «Torneremo da Udine coi tre punti»

    Napoli, senti i tifosi: «Torneremo da...

  • Insigne salta Udine, Ancelotti: «Cerchiamo di recuperarlo per il Psg»

    Insigne salta Udine, Ancelotti:...

  • Udinese-Napoli, il focus di Bruno Majorano

    Udinese-Napoli, il focus di Bruno Majorano

  • Udinese-Napoli, la vigilia dell'inviato Roberto Ventre

    Udinese-Napoli, la vigilia dell'inviato...

  • Napoli, show di Ancelotti alla Feltrinelli

    Napoli, show di Ancelotti alla Feltrinelli

  • L'altra faccia del calcio: ecco il Napoli Femminile

    L'altra faccia del calcio: ecco il...

  • Bobo Vieri da «Song''e Napule» a New York

    Bobo Vieri da «Song''e...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
rebaldo
2018-10-10 20:00:18
A me pare strano che un giovane di 21 impieghi più di tre mesi per riprendere gli allenamenti. Da esperienze personali (e non ho l'età di Meret) una frattura non scomposta dovrebbe sanarsi in un mese circa. Probabilmente il ragazzo ha altri problemi visto che l'anno scorso ha giocato solo 13 partite in serie A con la Spal essendo spesso infortunato per lunghi periodi. Ma possibile mai che il Napoli non lo sapesse? e ciononostante, ha ritenuto di spendere 22 ml. per il ragazzo! Mah, su questo acquisto così costoso, gatta ci cova...
felipe
2018-10-11 00:22:46
Esatto! La comunicazione della Società infatti parlava di un mese. Ma poi su Meret è calato il buio, di tanto in tanto illuminato da lampi giornalistici, tutti però tendenti all'ottimismo, come per coprire il vuoto comunicativo. Ma sugli aspetti sanitari i Media dovrebbero limitarsi a riportare le comunicazioni ufficiali, se ve ne sono. Oppure, indagare e sull'esito informare i lettori.
sergenteromano
2018-10-10 19:10:24
younes il grillese!! infatti guadagna una barcata di soldi per non fare niente!!!!!
felipe
2018-10-10 18:38:00
Agli infortunati non si può chiedere di "spingere di più"! Devono guarire seguendo i ritmi della natura....:Pertanto, credo stiano effettuando gli esercizi di recupero concordati con Medici e preparatori atletici. Nulla di più! Le notizie giornalistiche sugli infortunati dovrebbero essere, a mio avviso, avvisi "ufficiali", privi di considerazioni o impressioni personali del cronista.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT