ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il Napoli si sveglia: 4-2 all'Udinese
Younes e Mertens tornano al gol

Il Napoli si sveglia: 4-2 all'Udinese
Younes e Mertens tornano al gol

Sia pure con qualche sofferenza difensiva il Napoli ritrova la vittoria al San Paolo. Entrambe le squadre sono condizionate dalle numerose assenze, ma i friulani con una strategia di gara molto ben preparata, nel primo tempo mettono in difficoltà gli azzurri più di quanto l'andamento della gara, ben presto favorevole agli uomini di Ancelotti, non avrebbe fatto immaginare.
 

 

La gara si apre con un brivido. Dopo qualche minuto Ospina si lancia su Pussetto in uscita e viene involontariamente colpito con una ginocchiata alla testa dall'argentino. Il portiere viene medicato e si riprende ma fa spaventare un pò tutti al 44' quando crolla a terra a palla lontana. Soccorso, viene trasferito in ospedale per i controlli che rassicurano sulle sue condizioni. Al suo posto entra Meret.

Il Napoli comincia con un buon ritmo mentre l'Udinese, quando il pallone è nella disponibilità dei padroni di casa, si rintana nella propria metà campo tenendo almeno otto giocatori dietro la linea della palla. Il disegno tattico di Nicola è molto chiaro: aspettare il  Napoli e cercare di pungere in contropiede sfruttando la velocità delle sue punte, Pussetto e Lasagna. I friulani hanno il merito di non cambiare l'impostazione della gara neppure dopo che si trovano in svantaggio di due gol messi a segno da Younes al 17' e da Callejon al 25'. Proprio grazie a due ripartenze i bianconeri dimezzano prima lo svantaggio con Lasagna, al 30' e trovano poi il pareggio con Fofana, al 35'. Il Napoli nel primo tempo quando gli avversari ripartono a tutta velocità è sempre in difficoltà. Zielinski, che a causa dell'assenza di Ruiz influenzato è costretto a giocare nel ruolo di interno sinistro, è svagato e quasi assente. La copertura nella zona centrale del terreno di gioco è così affidata quasi esclusivamente ad Allan che si fa in quattro ma ovviamente non riesce a chiudere tutti i buchi che si aprono inevitabilmente quando l'Udinese viene fuori a tutta velocità.

Nell'intervallo Ancelotti, pur non cambiando gli uomini in campo, modifica l'assetto della sua squadra quel tanto che basta per frenare sul nascere le ripartenze dei friulani. Malcuit invece di spingere incondizionatamente in attacco rimane a presidiare la trequarti di campo e il Napoli si compatta naturalmente, rallentando così la manovra degli avversari. Gli azzurri ritrovano il gol all'11' su conclusione di testa di Milik da traversone dalla bandierina di Callejon. Al 24' poi il Napoli chiude il conto con Mertens il quale con una conclusione in diagonale di sinistro ritrova il gol dopo tre mesi di digiuno. L'Udinese con questa nuova sconfitta rimane sempre più invischiata nella lotta per la salvezza e ora ha una sola lunghezza di vantaggio sul Bologna, terz'ultima in classifica. Il Napoli rimette invece una distanza di 13 punti sulla quinta in classifica, una distanza di sicurezza in vista della qualificazione alla Champions League.


RILEGGI LA DIRETTA


LE FORMAZIONI

NAPOLI (4-4-2): 
Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Zielinski; Younes, Mertens, Milik. All. Ancelotti. A disposizione: Meret, Karnezis, Mario Rui, Luperto, Hysaj, Ounas, Gaetano, Verdi, Zedadka.

UDINESE (4-4-2): Musso; Stryger-Larsen, Troost-Ekong, Mandragora, Ter Avest; Fofana, Sandro, De Paul, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna. All. Nicola
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»
Video

Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»

  • Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul San Luca a sostegno di Mihajlovic

    Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul...

  • Coppa d'Africa, la nazionale algerina torna a casa: tifosi in delirio

    Coppa d'Africa, la nazionale algerina...

  • Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò

    Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la...

  • I tifosi del Bologna portano in ritiro uno striscione per Mihajlovic

    I tifosi del Bologna portano in ritiro uno...

  • Lo scherzo di Totti è virale: secchiata di riso al matrimonio della sorella di Ilary

    Lo scherzo di Totti è virale:...

  • Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per le visite mediche

    Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per...

  • De Ligt si presenta: «Orgoglioso di come mi hanno accolto i tifosi della Juve»

    De Ligt si presenta: «Orgoglioso di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
gigioppi
2019-03-18 17:08:23
A prescindere dalla scarse motivazioni secondo me il problema del Napoli sta a centrocampo che non protegge più la difesa. Allan dopo le sirene francesi non si è più ripreso e la interdizione oltre lui non la sa fare nessuno: aggiungasi che in quella parte del campo abbiamo carenza di ricambi e allora non ci resta che sperare che la sosta consenta di riprendere un pò di energie psico-fisiche e che i giocatori impegnati nelle rispettive nazionali non subiscano infortuni . Sempre FORZA NAPOLI.
coky
2019-03-18 06:34:21
Napule solita minestra
amedeoaschi
2019-03-17 21:33:54
Napoli in evidente calo di forma, come ogni anno di questi tempi
balzanosalvatore
2019-03-17 21:32:47
Partita non facile, difficile trovare motivazioni in questa fase del campionato. Finalmente abbiamo visto anche Younes che, secondo me, è un validissimo calciatore. Non capisco le critiche a Maksimovic, sta facendo bene. Semmai oggi è mancata la copertura a centrocampo e sulle fasce. Auguri ad Ospina. Forza Napoli sempre.
scapricciatiello
2019-03-17 20:14:47
Gran bella vittoria contro una squadra ben organizzata con ottime individualita'...

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT