ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Mertens e un gol di culo
per entrare nella storia

Mertens e un gol di culo
per entrare nella storia

Diciamoci la verità, se l'anno scorso di questi tempi avessero chiesto a un napoletano qualsiasi, dove sarebbe stato ora Koulibaly, costui, con ancora negli occhi l'immagine dell'ascensione al cielo con cui il senegalese bucava la difesa bianconera e regalava alla città la speranza del terzo scudetto, tutto avrebbe risposto tranne che, esattamente un anno dopo, il generale nero di Sarri sarebbe stato impegnato al massimo a sgombrare il terreno di gioco al San Paolo dai gonfiabili pubblicitari delle bibite analcoliche. E invece è andata proprio così. 365 giorni dopo la storica impresa di Torino, è questa l'azione più significativa compiuta sul rettangolo di gioco dal senegalese al San Paolo dove un Napoli stanco manco avesse percorso a piedi lo stesso itinerario seguito a Pasquetta dai fujenti della Madonna dell'Arco si è fatto raggiungere e poi indecorosamente superare da una guizzante Atalanta in corsa per un posto Champions. Un Napoli che nemmeno dopo la sconfitta con l'Arsenal e la susseguente eliminazione dall'Europa League ha saputo trovare da qualche parte una qualsiasi motivazione per non perdere in casa propria con l'Atalanta. Unica nota positiva, il gol di Mertens. Inutile ai fini del punteggio, visto il pareggio e poi il raddoppio dei bergamaschi, ma utilissimo per statistiche ed almanacchi. Innanzitutto perché messo a segno di culo ma non nel senso dell'accadimento fortuito bensì proprio dell'elemento logistico-strutturale e poi perché realizzato dall'attaccante dopo aver sinceramente ammesso all'arbitro che su una precedente uscita del portiere avversario non c'era fallo. Non sarà molto ma in una serata in cui pure l'orgoglio e la dignità sono venute a mancare anche un poco di onestà può rendere meno amara la sconfitta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Roma, Ranieri: «Mi auguro che ci sia l'atmosfera che De Rossi merita»
Video

Roma, Ranieri: «Mi auguro che ci sia l'atmosfera che De Rossi merita»

  • Napoli, messaggi d'auguri a De Laurentiis: «Ma adesso investiamo»

    Napoli, messaggi d'auguri a De...

  • «It's Sarri ball», una canzone dance per Maurizio Sarri

    «It's Sarri ball», una...

  • Universiadi, gli ambasciatori dello sport napoletano pronti per luglio

    Universiadi, gli ambasciatori dello sport...

  • Mondiale calcio 2022 sarà ancora a 32 squadre

    Mondiale calcio 2022 sarà ancora a 32...

  • «Triste perché De Rossi se ne è andato», il tema del bimbo diventa virale

    «Triste perché De Rossi se ne...

  • Europei U21, Di Biagio: «Abbiamo l'obbligo di provare a vincere»

    Europei U21, Di Biagio: «Abbiamo...

  • Premio Gentleman, Barzagli: «Il saluto dello Stadium? Un'emozione incredibile»

    Premio Gentleman, Barzagli: «Il saluto...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT