ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Ancelotti e il Napoli che verrà:
sogni Benzema, Vidal, David Luiz

Ancelotti e il Napoli che verrà:
sogni Benzema, Vidal, David Luiz

Napoli torna a sognare: un grande nome che porta con sé speranze e aspettative. Una nuova epoca per il club azzurro: solo uno come Ancelotti poteva far dimenticare ai tifosi il grande lavoro portato in campo da Maurizio Sarri. Ma ora quella è acqua passata, tutti i riflettori puntati sull’ex Milan e sui suoi contatti con De Laurentiis: in città non si parla d’altro. Una trovata geniale quella del patron azzurro per voltare pagina e lasciare Sarri fra le sue indecisioni: un rapporto che era già stato compromesso da un po’. Alla cena di fine stagione pareva esserci stato un piccolo riavvicinamento, buonumore fra le parti; ma era solo quiete prima della tempesta. Ora la tempesta s’è scatenata e sembra spazzare via le paure per il futuro: Ancelotti rappresenta quel colpo inimmaginabile che nessuno pensava potesse giungere a Castel Volturno. E invece il presidente ce l’ha fatta, l’ha portato nella sua dimora e hanno così raggiunto un’intesa che apre il cuore dei napoletani: un sogno diventato realtà. Ma questa è solo la premessa.

Attorno all’esperto allenatore infatti si dovrà costruire una squadra di alto livello: e così inizia la caccia al campione. In più molti dei possibili partenti avrebbero ora nuovi motivi e nuovi stimoli per restare. E intanto i nuovi nomi accostati al Napoli diventano sempre più altisonanti: non ci sono più limiti, Carlo come Rafa può portare ai piedi del Vesuvio giocatori davvero importanti. Si parla già delle prossime formazioni: il tecnico si affiderebbe al 4-3-3 o al 4-2-3-1 in Europa, trattenendo tutti i titolarissimi (solo Jorginho ha già svuotato l'armadietto a Castel Volturno) e perfezionando la rosa con qualche innesto di valore. Sarà lui stesso la garanzia del progetto, una voce autorevole nel mondo del calcio.

Dall’ipotesi Pirlo come suo secondo in azzurro, a Benzema per l’attacco, Vidal a centrocampo e David Luiz in difesa: questi i grandi nomi lanciati da Sport Mediaset ma anche dai giornali inglesi, The Sun in primis; senza dimenticare il possibile ritorno in Italia di Mario Balotelli. La fantasia si mescola alla realtà: ora tutto pare possibile. Altra pista da non sottovalutare e neanche troppo complicata quella che porta a Suso: già intavolata da tempo la trattativa con l’entourage dello spagnolo, i rapporti con il Milan sembrano essere su frequenze positive visto anche il passaggio di Reina in rossonero. Si discute dunque per l’attaccante già adocchiato da tempo dalla dirigenza azzurra, che pare anche Ancelotti non disprezzi affatto: d’un tratto potrebbe anzi divenire tutto più semplice.

Atro che ridimensionamento insomma, a Napoli si pensa in grande. Un’atmosfera che carica nuovamente i tifosi: l’entusiasmo per la stagione straordinaria degli azzurri si era spento a poche giornate dalla fine; da lì poi l’addio dell’artefice del bel gioco, colui che muoveva i fili da dietro le quinte: e con lui tanti giocatori pronti a partire. Una situazione ingrigita insomma, ma che ora ritorna a brillare e a portare speranza: basta poco ai cuori azzurri per riprendere a battere e ad emozionarsi. Il Napoli ha tutta l’intenzione di tornare grande. «Abbiamo un sogno nel cuore…».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, folla e ressa di turisti al centro storico
Video

Napoli, folla e ressa di turisti al centro storico

  • Cagliari-Napoli, il pronostico dei tifosi

    Cagliari-Napoli, il pronostico dei tifosi

  • Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre

    Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre

  • Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena con parrucche alla Malcuit

    Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena...

  • Napoli fuori dalla Champions, le battute di Made in Sud

    Napoli fuori dalla Champions, le battute di...

  • L'appello della campionessa di boxe ​senza la cittadinanza italiana

    L'appello della campionessa di boxe...

  • L'amico è non vedente, lui gli racconta il gol di Salah al Napoli ed esultano insieme

    L'amico è non vedente, lui gli...

  • Champions League, Cairo: «Speravo meglio per Inter e Napoli»

    Champions League, Cairo: «Speravo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
shopUser55852_EM
2018-05-26 17:17:40
Delia era a cena con loro???
partenopeo7
2018-05-24 18:36:20
ok la formazione è giusta- avanti un altro...
Gaetano Natale
2018-05-23 23:25:32
Quindi vuol dire che Ancelotti è stato più con il corrispondente del Mattino che con il presidente, e per di più con il corrispondente si è messo al tavolino, senza mangiare - cosa inusuale per Ancelotti - e con questi ha iniziato subito a stilare la formazione e, senza neppure aver visto il capitano lo ha già escluso dalla formazione. Ma fatemi il piacere! Potreste essere almeno una volta un pochino più seri?

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT