ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, il campionato si ferma:
già 7 azzurri convocati in nazionale

Napoli, il campionato si ferma:
già 7 azzurri convocati in nazionale

Ancora una domenica, ancora un turno di campionato, poi la Serie A tornerà a fermarsi, per l'ultima volta quest'anno. Una domenica di pausa che servirà ai tifosi di mezza Italia per recuperare il fiato e prepararsi alla volata finale, mentre i calciatori voleranno nelle rispettive selezioni nazionali in vista degli ultimi impegni amichevoli prima di darsi appuntamento al Mondiale in Russia.

Per il Napoli, già sette i convocati. Il capitano Marek Hamsik giocherà con la Slovacchia la King's Cup che si disputerà dal 22 al 25 marzo a Bangkok, Dries Mertens sarà di scena nell'amichevole Belgio-Arabia Saudita (27 marzo a Bruxelles), mentre i polacchi Milik e Zielinski saranno impegnati nella doppia amichevole Polonia-Nigeria (23 marzo a Wroclaw) e Polonia-Corea (27 marzo a Katowice).

L'amichevole Albania-Norvegia (26 marzo a Elbasan) per Elseid Hysaj, Kalidou Koulibaly sarà in campo per la doppia amichevole del suo Senegal contro Uzbekistan (23 marzo a Casablanca) e Bosnia (27 marzo a Le Havre), mentre il croato Marco Rog di scena nella doppia amichevole Croazia-Perù (23 marzo a Miami) e Croazia-Messico (27 marzo a Dallas). Tanta attesa per José Callejon e Pepe Reina, con le convocazioni della nazionale spagnola che saranno rese note solo domani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Stella Rossa-Napoli 0-0, il commento di Roberto Ventre dal Marakana
Video

Stella Rossa-Napoli 0-0, il commento di Roberto Ventre dal Marakana

  • Stella Rossa-Napoli, l'attesa Champions dei tifosi

    Stella Rossa-Napoli, l'attesa Champions...

  • Champions, il Napoli si prepara all'esordio di Belgrado

    Champions, il Napoli si prepara...

  • Funerali Maria Sensi, l'abbraccio tra De Rossi e la figlia Rosella

    Funerali Maria Sensi, l'abbraccio tra De...

  • Roma, Ferrero contro i tifosi: «Dovevano venire al funerale di Maria Sensi, sono molto deluso»

    Roma, Ferrero contro i tifosi:...

  • Paolo Bonolis da conduttore a imprenditore nel mondo del calcio: ecco la squadra e il Presidente

    Paolo Bonolis da conduttore a imprenditore...

  • «Un motivo per non vedere Quelli che il calcio»: inquadrano Massimo Mauro e scoppia la polemica

    «Un motivo per non vedere Quelli che...

  • Marco Borriello: «Astori? Anche io ho paura di non svegliarmi più»

    Marco Borriello: «Astori? Anche io ho...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
boboperfetto
2018-03-17 03:25:35
Non si può cavare sangue da una rapa. I titolarissimi di Sarri hanno fatto il possibile umano ma, per i miracoli non si sono, ancora, attrezzati. Non si può affrontare una stagione agonistica ricca d'impegni, nazionali e internazionali, solamente con 11 titolari, di cui solamente 6 o 7 guardabili e tutti gli altri adatti ad una squadra modesta. La panchina risulta occupata da giocatori che, difficilmente, troverebbero posto in squadre come il BN, il Chievo, la Spal, il Sassuolo. Con tutto il rispetto per queste società. Purtroppo questo è il piano industriale voluto ed eseguito dal padre padrone ADL. Anche, perchè, fare di più di questi tempi è oggettivamente difficile. Però, ritengo che, fare meglio si può. Per esempio adeguando la società alle dimensioni raggiunte e con l'ingresso di figure professionali e competenti. Via i propri familiari dal CDA che, oltre a essere incompetenti non apportano alcun valore alla società, anzi lo sottraggono con i loro lauti stipendi e dividendi annuali. E i tifosi? Come tutti i cittadini italiani, nei confronti della politica, non contano nulla!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT