ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, la clausola di Koulibaly
è un giallo: può liberarsi subito

Napoli, la clausola di Koulibaly
​è un giallo: può liberarsi subito

Vanno di moda. Anzi, vanno proprio di gran moda. Negli ultimi anni sono iniziate a spuntare come margherite in primavera, ma con molto minor candore hanno stravolto il calciomercato italiano e non solo. Stiamo parlando delle clausole rescissorie che sempre più spesso vengono inserite nei contratti dei calciatori per impedire alle società di imporre la propria unica volontà nella cessione dei propri tesserati. Ma anche per consentire a chiunque di sapere a quale cifra i club sono interessati a cedere i propri pezzi più pregiati.

In casa Napoli, quella della clausola è diventata un'usanza quasi rituale. E infatti le cessioni più rumorose degli ultimi anni (da Lavezzi a Higuain passando per Cavani) sono arrivate tutte grazie al versamento da parte del club interessato dell'intero prezzo previsto dalla clausola. Nessuna trattativa. «O mi dai quello che chiedo, oppure è inutile che vieni a bussare alla mia porta», sembra che sia questo il messaggio non scritto che De Laurentiis presenta ai potenziali acquirenti. Ebbene, nelle ultime ore è venuta a galla la verità circa la clausola prevista dal contratto di Kalidou Kouliblay. Secondo quanto faceva sapere fino a qualche giorno fa il Napoli, la clausola da 150 milioni valida per l'estero sarebbe scattata dal 2020. Ma adesso emerge che il prezzo resta lo stesso, ma può essere esercitata anche in Italia a partire già da quest'anno. Una novità che apre a ipotesi tutt'altro che remote. Sì, perché qualora il Manchester City decidesse di puntare il centrale del Napoli, per lo sceicco Mansour potrebbe non rappresentare alcun tipo di problema economico versare i 150 milioni nelle casse del Napoli. Ma non solo. È vero che la Juventus è sulle tracce di De Ligt dell'Ajax, ma non è certo un mistero il fatto che Sarri abbia chiesto alla sua nuova dirigenza di ricevere in regalo il centrale senegalese del Napoli. Insomma, se prima sembrava che Kalidou fosse blindato almeno per un altro anno, adesso tutto torna in discussione. Anche perché le parole del senegalese dal ritiro della sua nazionale in Coppa d'Africa, lasciano qualche dubbio: «Non so se resterò al Napoli, ma credo di sì perché sto molto bene lì. Ma ora penso solo alla Coppa». Non è un giuramento di fedeltà assoluta e incondizionata. La parabola di Koulibaly è stata davvero eccezionale: il Napoli lo ha acquistato nel 2014 dal Genk per poco meno di 8 milioni e nell'arco delle successive 5 stagioni il suo valore si è più che decuplicato. Al punto tale che il valore attribuito dal Napoli è di 150 milioni, quelli previsti appunto dalla clausola rescissoria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO








Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò
Video

Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò

  • I tifosi del Bologna portano in ritiro uno striscione per Mihajlovic

    I tifosi del Bologna portano in ritiro uno...

  • Lo scherzo di Totti è virale: secchiata di riso al matrimonio della sorella di Ilary

    Lo scherzo di Totti è virale:...

  • Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per le visite mediche

    Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per...

  • De Ligt si presenta: «Orgoglioso di come mi hanno accolto i tifosi della Juve»

    De Ligt si presenta: «Orgoglioso di...

  • Perin infortunato, torna Alla Juventus

    Perin infortunato, torna Alla Juventus

  • Buon esordio per la Roma di Fonseca: 12-0 al Tor Sapienza

    Buon esordio per la Roma di Fonseca: 12-0 al...

  • Simona Halep mostra il trofeo di Wimbledon nello stadio di Bucarest

    Simona Halep mostra il trofeo di Wimbledon...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT