ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, l'ultima di De Laurentiis:
«Porto la Champions a Bari»

Napoli, l'ultima di De Laurentiis:
«Porto la Champions a Bari»

«Basta, non faccio più polemiche sul San Paolo e mi costruisco uno stadio tutto mio. Nel frattempo ho chiesto all'Uefa l'autorizzazione a disputare le partite della Champions a Bari». Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, in un'intervista al Corriere dello Sport.

«Il San Paolo - ha spiegato il presidente del club azzurro - è un incubo, un minus: mi toglie dei punti di upgrading a
livello internazionale avere un impianto del genere. È un peccato. Non si può più andare avanti così. Serviranno due anni, nessuno può dirti niente se metti i soldi tuoi e hai i terreni che sono utilizzabili per costruirci un impianto. Se ci sono queste condizioni può esserci un'accelerazione fortissima. Nel frattempo ho chiesto all'Uefa l'autorizzazione a disputare le partite di Champions a Bari. A costo di pagare di tasca mia mille pullman e di consentire ai napoletani di assistere alle partite nel San Nicola. Quando sono entrato lì per la prima volta ho capito subito che è un signor stadio. È stato un po' lasciato andare ma, rispetto al San Paolo che è stato costruito nel 1959... E poi, lo ha disegnato un certo Renzo Piano, non è come il nostro che certi giocatori, quando l'hanno visto per la prima volta, se ne volevano andare da Napoli».
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Juve, Allegri difende Ronaldo: «Non deve dimostrare nulla»
Video

Juve, Allegri difende Ronaldo: «Non deve dimostrare nulla»

  • Italvolley, Blengini: «Noi umili e maturi, la Russia sarà arrabbiata»

    Italvolley, Blengini: «Noi umili e...

  • Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi l'insulto

    Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi...

  • Ciro Ferrara, che show da Nennella

    Ciro Ferrara, che show da Nennella

  • Poche speranze Champions ma i tifosi apprezzano i saldi di De Laurentiis

    Poche speranze Champions ma i tifosi...

  • Stella Rossa-Napoli 0-0, il commento di Roberto Ventre dal Marakana

    Stella Rossa-Napoli 0-0, il commento di...

  • Stella Rossa-Napoli, l'attesa Champions dei tifosi

    Stella Rossa-Napoli, l'attesa Champions...

  • Champions, il Napoli si prepara all'esordio di Belgrado

    Champions, il Napoli si prepara...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
Modoc
2018-09-12 10:20:41
Il nostro San Paolo,è uno stadio i cui lavori iniziarono nel 1948, e fu inaugurato udite, udite, il 6 dicembre 1959, con i non colorati. L'unico lavoro che è stato fatto in più da allora è la copertura orribile) e i sedili per i mondiali. Nel mondiale de 94 in America, scoprimmo che, gli stadi erano senza copertura e che la UEFA non aveva mai obbligato ma solo,consigliato. Quindi quei lavori furono fatti solo x magnà? La pista quando fu progettata doveva servire x gare di Atletica, in verità di gare mi ricordo i giochi della gioventù e una o due manifestazioni a livello nazionale. Dal 90 ad oggi lo stadio non ha avuto nessun intervento, con nessun sindaco. Questo particolare, è bene tenerlo a mente,il San Nicolfatto proprio x i mondiali (1990) da un grande architetto, quindi con una visione più moderna, risulta già obsoleto, in quanto anche lui con pista di atletica e con abitabilità a rischio. Inoltre, udite udite, non ha i requisiti UEFA. Quindi di cosa vogliamo parlare caro Dela? Capisco che vuoi tutto gratis, che vuoi fare il figo con i soldi degli altri, perché, onestamente, se allo stadio vengono fatti lavori, quei soldi sono della comunità e forse quei soldi possono servire anche per fare cose più importanti o forse (ma credo che sia la verità) i soldi non ci sono. Quindi mettetevi ad un tavolo e cercate di far uscire il sangue dalle rape. Poi come dici sempre, potevo chiamare il Napoli come volevo,ebbene io dico,perché non lo,hai fatto? Era un tuo diritto, visto che ogni volta ci ricordi sempre che ci hai tolto dalla m....a. Sapevi che se lo,chiamavi, non so, Partenope cacio, o come ti pare, non avevi queste risultato. Allora io vorrei ricordarti i tuoi proclami, quando tutto figo,dicevi che in 5 anni si vinceva lo,scudetto, che avresti fatto la scugnizzeria, avresti fatto Tu lo stadio di tua proprietà, proprio perché dici sempre che il San Paolo è un cesso. ma poi, sotto sotto, da buon imprenditore, hai capito che i Napoletani sono uomini d'amore e chi ama si accontenta di poco.
Gino59
2018-09-11 18:49:25
Ha ragione. Questa volta ha proprio ragione. E mi dispiace tantissimo ammetterlo. A Napoli tutto è più complicato e forse anche per questo noi napoletani sembriamo avere una marcia in più rispetto agli altri popoli ... vivere, anzi sopravvivere, qui ci rende più forti.
luxio
2018-09-11 17:45:47
Il San Paolo è uno stadio morto a causa della incuria dell'amministrazione e della inciviltà di molti di quelli che lo frequentano. Il presidente sta già sondando il territorio alla ricerca di uno spazio idoneo ( e un sindaco intelligente) e sembra essere a buon punto nella zona di Melito. Con la sola passione, con i sogni e con il ricordo del passato non si va avanti. Per quanti soldi si possano spendere al san paolo e finchè sarà sindaco de magistris il San Paolo non sarà mai uno stadio degno di tale nome. Avanti tutta ADL non farti fermare dall'ignoranza e dall'inciviltà di questa città. Napoli è dei napoletani e non delle tifoserie organizzate.
Bluma
2018-09-11 16:21:56
Indipendentemente da chi a torto o ragione,due sono gli aspetti,che a mio avviso,bisogna considerare.Il San Paolo è di tutti i Napoletani,non solo quelli che seguono il calcio.Il comune non ha risorse,e quelle poche servono per ben altro.Quando il dela acquistò il Napoli,sapeva che il San Paolo era un cesso,come lo definisce ora lui.Sono ormai 14 anni,e sta ancora a fare schermaglie,a mio parere,vergognose.Nessun presidente di calcio si è mai comportato cosi.Non è accettabile la sua invasione nel campo politico,in questo modo danneggia il sindaco,anche se sono contro.Il problema che a Napoli non funziona niente,riguarda noi napoletani( lui non l'ho è)E ci regoleremo al momento delle elezioni.Non deve permettersi di offendere Napoli ed i napoletani.Pensasse a costruirsi uno stadio proprio,cosi da diminuire il gap economico con le altre squadre.
MailgPalma
2018-09-11 16:20:28
Un bel complesso sportivo di proprietà della società lo vedrei in zona Acerra , ben collegato col mondo. Almeno non ci portano solo immondizia e roghi. È a Fuorigrotta De ma restituisca un Po di verde al quartiere. Proprio non si può vedere quell'obbrobio nel centro di Napoli, con tutti i riflessi su traffico e inquinamento che ben conosciamo.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT