ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Koulibaly alla missione scudetto:
«Ancelotti ci indicherà la strada»

Koulibaly alla missione scudetto:
«Ancelotti ci indicherà la strada»

Il nuovo Napoli di Carlo Ancelotti parte dalla «vecchia» difesa azzurra. E accanto al senatore Raul Albiol non potrà mancare Kalidou Koulibaly. Nonostante le tantissime voci di mercato sul suo conto, con i grandi club pronti all’offerta importante, il franco-senegalese è rimasto in azzurro per essere leader in una stagione che vuole conferme dopo le grandi annate vissute con Sarri. «Sono molto cresciuto in questi anni a Napoli. Ho avuto la fortuna di diventare papà mentre ero qui, è un bel periodo della mia vita. Spero di potermi prendermi ancora tante soddisfazioni in questa bella città. All’inizio ho avuto un po’ di problemi col cibo, ho preso un po’ di chili perché qui si mangia benissimo», ha scherzato il difensore. «Ma l’accoglienza di tutti è stata piacevole, un po’ come in Senegal, e quando esco in città con la mia famiglia mi sento sempre a casa. Razzismo? Non lo dico perché vivo qui, ma a Napoli non ho mai avuto problemi per il colore della mia pelle. Ci hanno sempre aiutato tutti, mio figlio sta benissimo insieme agli altri bambini della sua scuola. Questa città è il miglior posto per combattere il razzismo. È un tema globale, tocca le persone di colore così come i cori contro il Vesuvio. Anche Lorenzo (Insigne ndr) viene fischiato in giro per l’Italia e mi dispiace per i napoletani come per lui. È un simbolo del Napoli come della nazionale».
 

 

Oltre la città, la squadra. «Sono felice di essere diventato beniamino dei tifosi, abbiamo la migliore tifoseria del mondo e di questo dobbiamo essere orgogliosi. Quando sono arrivato ho firmato per cinque anni, ma nel calcio moderno è difficile vedere atleti restare così a lungo con la stessa squadra. Io sono felice qui, mi fa piacere vestire questa maglia e spero in un’altra grande stagione», ha continuato ai microfoni di TvLuna. «Abbiamo un nuovo mister e faremo di tutto per portare la squadra il più in alto possibile. Gol alla Juventus? Non so se mi ha cambiato, ma forse non ho ancora realizzato quello che ho fatto per i tifosi. Sento di dover dare ancora qualcosa a questa città anche quest’anno. Le avversarie si sono rinforzate, ma il Napoli è sempre qui, daremo tutto per regalare qualcosa ai nostri tifosi con Ancelotti che ci sta indicando la giusta strada. L’obiettivo può essere lo scudetto. Sappiamo di aver cambiato allenatore, c’è qualcosa che dobbiamo ancora mettere a posto, ma il mister ci aiuta tantissimo a migliorare. È una persona molto umile, mi ha sorpreso e mi sta aiutando insieme al suo staff. Spero di dare tutto per lui e per la squadra. Non faccio paragoni con Sarri perché sono due grandi allenatori. Ma Sarri è il passato, abbiamo fatto bene con lui e mi auguro di poter fare lo stesso anche con il nuovo allenatore». 
 

Dopo l’esordio con la Lazio, il secondo ostacolo si chiama Milan. «Il gol di Immobile? Ci siamo arrabbiati prima noi di Ancelotti», ammette Koulibaly. «Vorremmo sempre evitare errori del genere, ci dispiace, ma stiamo lavorando per migliorare. Alla fine abbiamo vinto la gara ed è stata l’unica cosa importante. Presto questi gol non li vedremo più. Con il Milan ci sarà un po’ di emozione perché torniamo a casa nostra, speriamo di poter fare un bel regalo a chi verrà. Non sarà facile, il Milan è una grande squadra ma noi faremo di tutto per mostrare la nostra forza». E con i rossoneri tornerà a Fuorigrotta anche l’ex Higuain. «Non ci sarà alcun trattamento speciale, sarà trattato come tutti gli altri attaccanti che vengono qui. Faremo di tutto per non far segnare lui o i compagni. Conosciamo il loro valore, ma siamo concentrati sulla nostra squadra per vincere la partita. Ai tifosi dico che sono felice di essere rimasto a Napoli e che spero di vederli sempre con noi, anche nei momenti difficili. Vogliamo regalare qualcosa di grande già quest’anno. Abbiamo un gruppo che vuole vincere qualcosa di importante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Poche speranze Champions ma i tifosi apprezzano i saldi di De Laurentiis
Video

Poche speranze Champions ma i tifosi apprezzano i saldi di De Laurentiis

  • Stella Rossa-Napoli 0-0, il commento di Roberto Ventre dal Marakana

    Stella Rossa-Napoli 0-0, il commento di...

  • Stella Rossa-Napoli, l'attesa Champions dei tifosi

    Stella Rossa-Napoli, l'attesa Champions...

  • Champions, il Napoli si prepara all'esordio di Belgrado

    Champions, il Napoli si prepara...

  • Funerali Maria Sensi, l'abbraccio tra De Rossi e la figlia Rosella

    Funerali Maria Sensi, l'abbraccio tra De...

  • Roma, Ferrero contro i tifosi: «Dovevano venire al funerale di Maria Sensi, sono molto deluso»

    Roma, Ferrero contro i tifosi:...

  • Paolo Bonolis da conduttore a imprenditore nel mondo del calcio: ecco la squadra e il Presidente

    Paolo Bonolis da conduttore a imprenditore...

  • «Un motivo per non vedere Quelli che il calcio»: inquadrano Massimo Mauro e scoppia la polemica

    «Un motivo per non vedere Quelli che...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT