ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli-Roma è già cominciata
Mertens strapazza Dzeko in Nazionale

Napoli-Roma è già cominciata
Mertens batte Dzeko in Nazionale

Mertens travolge Dzeko: ieri sera l’anticipo di Napoli-Roma nell’incrocio di qualificazione mondiale tra Belgio e Bosnia (finita 4-0). Una sfida del gol, il faccia a faccia in nazionale tra Dries e Edin che si ripeterà sabato prossimo al San Paolo: l’ha spuntata il belga che è entrato nell’azione della prima rete, ha regalato l’assist del raddoppio a Hazard e battuto il calcio d’angolo del 3-0. Decisamente tra i più ispirati della sua nazionale l’attaccante del Napoli, sotto tono invece il gigante bosniaco.

Mertens e Dzeko, due dei tanti attaccanti di Napoli e Roma in giro per l’Europa che poi si ritroveranno nella supersfida di Fuorigrotta. Un duello a distanza che si preannuncia spettacolare quello alla ripresa del campionato. L’attacco giallorosso è il più incisivo della serie A con 16 reti, il Napoli con la giornata di black out a Bergamo, è scivolato al terzo posto con 14 gol, in mezzo la Juventus a quota 15.

Un centravanti nuovo quello del Napoli, il polacco Milik che tra campionato e Champions League di reti ne è riuscite a metterne a segno già sette (tre doppiette a Milan, Bologna e Dinamo Kiev). Un centravanti rilanciato quello della Roma, il bosniaco Dzeko, che l’anno scorso è andato avanti tra mille problemi e in questa stagione è il bomber della squadra giallorossa con cinque reti, tutte realizzate all’Olimpico: il numero nove di Spalletti proverà quindi a sbloccarsi al San Paolo.

Tante soluzioni offensive per Napoli e Roma: Sarri e Spalletti giocano con i tre attaccanti. I due centrali sono Milik (a volte Gabbiadini) e Dzeko e su di loro converge il maggior numero di palle gol. Ma il contributo in fase realizzativa è altissima anche da parte degli esterni di attacco che vengono sollecitati molto spesso al tiro. Il miglior realizzatore tra gli azzurri in campionato infatti è Callejon, lo spagnolo che gioca a destra e diventa letale con i suoi tagli verso il centro. Molto tonico anche il belga Mertens che di reti ne ha messe a segno già quattro: due in campionato e altrettante in Champions League. E nella Roma sono insidiosissimi tutti gli esterni: Salah e Perotti sono partiti alla grande con tre reti a testa, un solo gol per El Shaarawy che però ha giocato meno rispetto ai compagni. E poi c’è la variabile Totti, l’eterno capitano che ha segnato due gol su rigore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Juve-Napoli, Decibel Bellini apre la festa allo Stadium
Video

Juve-Napoli, Decibel Bellini apre la festa allo Stadium

  • L'urlo di New York al goal di Koulibaly

    L'urlo di New York al goal di Koulibaly

  • Napoli, metropolitana ferma: ma dagli altoparlanti parte il coro da stadio

    Napoli, metropolitana ferma: ma dagli...

  • Napoli, la gioia di Insigne: «È tre anni che lavoriamo per questo sogno»

    Napoli, la gioia di Insigne: «È...

  • Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol di Koulibaly

    Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol...

  • Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani in estasi

    Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani...

  • Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai ragazzi non si deve dire niente»

    Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai...

  • Napoli, l'orgoglio di Sarri: «È la vittoria di un popolo»

    Napoli, l'orgoglio di Sarri:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
giufo1936
2016-10-09 18:33:40
Certo che il Napoli non ha nessuna fortuna anzi aleggia qualche uccello del malaugurio per cui tutti i tifosi devono armarsi di storici amuleti napoletani anche per dare forza a Gabbiadini ed ispirare De Laurentis nel rinforzare la squadra. Giufo

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT