ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli-Samp, notte di emozioni:
così gli azzurri tornano grandi

Napoli-Samp, notte di emozioni: 
​così gli azzurri tornano grandi

Una tripletta alla Samp e Quagliarella che si ferma davanti alla sua Napoli: non va oltre il record di Batistuta e ferma il suo primato a 13 gol in 11 gare consecutive giocate. Ma il San Paolo è pronto ad accoglierlo fra applausi: «Sul 3 a 0 saremmo stati contenti se avesse fatto un gol per la sua carriera», commentano i napoletani. Perché in fondo dopo il chiarimento resta l’affetto per il compaesano che a 36 anni compiuti qualche giorno fa ha ancora voglia di correre dietro a quel pallone che gli ha regalato sogni ed emozioni. E la sua città fa il tifo per lui: «Forza Quaglia, siamo con te».

Ma il successo e la grinta mostrata dagli azzurri hanno fatto dimenticare a tutti la debacle con il Milan, ridimensionata anche dalle sconfitte inaspettate di Juve, Roma e Inter che faranno compagnia al Napoli fuori dalla Coppa Italia. E così torna in campionato il grande Napoli dei campioni: «Un prestazione super, che squadra», «Bravi ragazzi, andiamo avanti», «Solo voi ci fate battere il cuore così, forza Napoli sempre», si legge sui social. E il pareggio dei primi in classifica apre uno spiraglio per i più speranzosi: «Abbiamo recuperato i due punti persi con i rossoneri in campionato, ora non molliamo e diamo fastidio ai bianconeri», incoraggia qualcuno.
 

 

In tanti tornano a complimentarsi con Ancelotti, attaccato duramente solo qualche giorno fa. Ma il migliore in campo per molti è stato il grande K2, in una forma strepitosa che si è proposto anche da attaccante per aiutare la sua squadra: «È formidabile, da difensore a regista a prima punta, è un giocatore unico», «Top player assoluto, quando corri palla al piede è un’emozione unica», «Il difensore più forte d’Europa», si legge sui social. Tanto che al momento del tiro dal dischetto tutto lo stadio ha invocato il suo nome: «Meritava di tirare lui il rigore, meritava il gol per quanto fatto». Ma alla fine è toccata a Verdi, che non ha fatto rimpiangere la scelta: «Contenti per il gol, si intuisce che sei grande», «Meriti più spazio, sei il nostro futuro», commentano i tifosi.

Anche Insigne si è fatto apprezzare dal pubblico tornando al gol, che mancava dal 6 novembre scorso. E poi l’abbraccio liberatorio col mister: «Finalmente hai zittito le critiche», urlano i suoi sostenitori. Sulla fascia sinistra intanto in fase di spinta Mario Rui e Zielinsky non hanno conosciuto sosta: bravi entrambi, il polacco immarcabile mentre il portoghese in forma straordinaria pare aver disputato la sua migliore gara della stagione finora, dimostrando agli avversari che non c’è partita sulle catene laterali. «Questa sera persino Mario Rui è stato all’altezza», ironizzano i napoletani sul web.
 

Callejon anche per molti è stato fra i migliori in campo, mentre Milik è tornato in rete anche per merito di uno splendido assist del capitano, che grazie ai suoi suggerimenti ha reso la manovra rapida rubando i tempi di gioco agli avversari. Ma questa è stata una serata speciale per Hamsik, che si avvicina all’addio lasciando in lacrime i napoletani: «Grazie per questi 12 anni, per le emozioni che hai saputo regalarci». E il web si riempie di dediche per il numero 17, che tornerà sicuramente in campo prima di salutare i suoi tifosi per partire alla volta della Cina, lasciando un vuoto incolmabile nel cuore di tutti coloro che lo hanno amato: «Oh capitano, mio capitano, non ti dimenticheremo».

Ma nella notte delle grandi emozioni resta una certezza: quella che il Napoli continuerà a lottare. Non sarà un passo falso a fermare la corsa verso i grandi sogni che accarezzano le menti speranzose dei tifosi. Infondo le sconfitte altrui in un certo senso rincuorano e insegnano che tutti possono sbagliare, anche la “fortunatissima” e plurivincente Juventus. Il Napoli è ancora lì, non è cambiato nulla. Almeno per ora. E i sogni in maglia azzurra continuano anche in Europa League.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Juve Stabia in B, che festa al Menti
Video

Juve Stabia in B, che festa al Menti

  • Napoli-Arsenal, lo sfottò della squadra inglese scatena la bufera: il tweet su Gomorra

    Napoli-Arsenal, lo sfottò della...

  • Napoli, la delusione di Koulibaly: «Dovemo avere più rabbia per fare dei gol»

    Napoli, la delusione di Koulibaly:...

  • Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei tifosi

    Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei...

  • Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto...

  • Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia del San Paolo

    Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia...

  • Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio

    Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri...

  • Conte: «Vado dove c'è un progetto. A giugno la mia nuova squadra»

    Conte: «Vado dove c'è un...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT