ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, Mertens-Younes da sballo
ma la difesa va a intermittenza

Napoli, Mertens-Younes da sballo
ma la difesa va a intermittenza

Il Napoli sa ancora vincere. Seppur con più di un’amnesia difensiva che non spegne i campanelli d’allarme. Però la buona notizia per Ancelotti è quella di aver ritrovato tutte le sue bocche di fuoco a pieno regime. Contro l’Udinese si sono visti gol per tutti i gusti e tutti i palati. Dalle magie di Younes e Mertens, al tiro sporco di Callejon passando per lo strapotere aereo di Milik. Un segnale incoraggiante per gli azzurri che almeno per un paio di settimane dovranno anche fare a meno di Insigne. Continua il periodo nero di Allan, che in questo caso è anche mal assistito da Zielinski, mediano in prestito per un giorno vista l’assenza di Fabian Ruiz. Senza filtro in mezzo si fa dura anche per i due centrali di rientro dopo la squalifica in Europa League.
 

 

sv OSPINA
Non ha manco il tempo di capire dove si trova che Pussetto gli rifila una ginocchiata involontaria che metterebbe ko anche un toro. David, però, si rialza con un vistoso turbante e si rimette al suo posto. Sui due colpi che gli assesta l’Udinese con Lasagna e Fofana in 5’ è già visibilmente stordito ed esce.

5,5 MALCUIT
Se non fosse per quella capigliatura lì si potrebbe quasi dire di non averlo mai visto. Questo perché tende a giocare con un inusuale freno a mano tirato. Mancano le sue discese ardite e le sovrapposizioni costanti con Callejon che oramai fanno parte del suo repertorio classico. Leggermente spento. 

5,5 MAKSIMOVIC
Partecipa al flop difensivo del primo tempo pur senza evidenti responsabilità oggettive. Lasagna e Pussetto si muovono molto e lui quasi ci perde il sonno per stargli dietro. Si arrangia con un paio di chiusure e qualche buon passaggio per far ripartire l’azione, ma è decisamente troppo poco.

5,5 KOULIBALY
Torna titolare dopo aver saltato la gara in Austria per squalifica. Si presenta così: Uno svarione difensivo in occasione del primo gol dell’Udinese e un’occasione calciata addosso a Musso e metà primo tempo. Poi prova a rimettere in ordine le cose lì dietro, ma la frittata è già fatta e diventa dura anche per lui.

5 GHOULAM
Un solo tiro degno di nota: con il pallone che finisce quasi in curva. Ha smarrito lo smalto dei giorni migliori, ma non lo si scopre di certo adesso. Non spinge, non punge e non aiuta nemmeno più di tanto in fase difensiva. Prova con qualche sgasata sulla sinistra, ma senza riuscire a incidere mai.

6,5 CALLEJON
Si inventa un gol di caviglia, roba che non si vede ogni giorno sui campi di calcio. Eppure quel tocco sporco gli consente di beffare Musso con un pallonetto davvero incredibile. Il resto è la solita corsa senza sosta sulla destra, quella della quale oramai Ancelotti non sembra davvero poter fare a meno.

5 ALLAN
Dopo la serataccia di Salisburgo continua a vivere un momento di appannamento totale. Gli avversari gli passano accanto e lui li osserva senza opporre la consueta resistenza. Roba che dalle sue parti non si era mai vista. Vive un momento decisamente negativo: che la sosta gli sia utile per ricaricare le batterie.

6 ZIELINSKI
Spostato al centro al posto di Fabian, si vede meno del solito. Ma sopratutto non ha mai lo spunto buono per fare male agli avversari. Partecipa passivamente al tracollo del centrocampo visto che alle sue corde si addice più il fioretto della sciabola. Cresce nella ripresa: e segna pure, ma è in fuorigioco.

7 YOUNES
Nato per stupire. Gioca dal primo minuto, segna un grandissimo gol e innesca l’azione del raddoppio. Difficile potergli chiedere di più alla sua prima da titolare con la maglia del Napoli. Esterno molto offensivo, ma anche molto tecnico. Salta l’uomo quasi sempre, e se non lo fa inventa un bel passaggio.

7,5 MERTENS
Versione piccolo aiutante di babbo natale, il belga confeziona due regali da sballo per Younes prima e Callejon poi. Svaria da punta ma anche da trequartista e ogni pallone che tocca diventa un pericolo. E siccome non segnava da una vita, si inventa un gol di rarissima bellezza con dribbling e tiro a giro.

7 MILIK
Testa e croce. La prima la usa per infilare Musso e infilare nella porta dell’Udinese il pallone del nuovo vantaggio azzurro. Croce, invece, nel primo tempo: perché non ne becca letteralmente una. Statico nella metà campo avversaria senza trovare una posizione. Però poi fa gol: e questo conta più di tutto.

6 MERET
Entra al posto dell’acciaccato Ospina sul finale del primo tempo. Nella ripresa l’Udinese non calcia mai in porta e quindi lui deve sostanzialmente fare lo spettatore con qualche piccola pausa per le rimesse dal fondo. Nulla che possa servire per poterne giudicare la prestazione calcistica in maniera valida.

5 VERDI
La panchina iniziale puzza un po’ di bocciatura. Tanto più che il suo sostituto - Younes - diventa subito protagonista. Poi entra lui e non ci mette molto del suo per far venire il dubbio ad Ancelotti di aver sbagliato svelte. Molle nei contrasti, impreciso negli appoggi, poco reattivo negli scambi con i compagni.

sv HYSAJ
Nel finale al posto di Malcuit per far rifiatare un po’ il compagno. Si piazza sulla destra senza avere troppe pratiche da sbrigare. Garanzia di rendimento, pur senza strafare mai. Ordinato e attento. Appena un paio di palloni giocati e gestiti sempre con la massima calma. In ripresa dopo la notte di Salisburgo.

6,5 ANCELOTTI
Se fosse il concorrente di un quiz a premi che si trova a dover scegliere tra la busta uno, due o tre, lui direbbe «quattro». Perché quella di Younes dal primo minuto è la classica mossa che spiazza e fa saltare il banco. Scommessa fatta, scommessa vinta. Se per una volta il centrocampo lo molla, è l’attacco a salvare la faccia. A parte la sbandata di metà primo tempo, il Napoli non rischia nulla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»
Video

Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»

  • Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul San Luca a sostegno di Mihajlovic

    Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul...

  • Coppa d'Africa, la nazionale algerina torna a casa: tifosi in delirio

    Coppa d'Africa, la nazionale algerina...

  • Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò

    Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la...

  • I tifosi del Bologna portano in ritiro uno striscione per Mihajlovic

    I tifosi del Bologna portano in ritiro uno...

  • Lo scherzo di Totti è virale: secchiata di riso al matrimonio della sorella di Ilary

    Lo scherzo di Totti è virale:...

  • Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per le visite mediche

    Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per...

  • De Ligt si presenta: «Orgoglioso di come mi hanno accolto i tifosi della Juve»

    De Ligt si presenta: «Orgoglioso di...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT