ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il Napoli punta tutto sull'Euroleague:
a Zurigo con Milik, Insigne e Ounas

Il Napoli punta tutto sull'Euroleague:
a Zurigo con Milik, Insigne e Ounas

La carica per l'Europa League, è partita l'operazione Zurigo. Questo lo spirito di Ancelotti e degli azzurri ieri mattina alla ripresa degli allenamenti a Castel Volturno: quello europeo è ora più che mai un obiettivo visto il meno 11 dalla Juventus in campionato e l'eliminazione in coppa Italia ad opera del Milan.

Obiettivo che ha fissato ieri in maniera chiara il presidente De Laurentiis. «L'Europa League? È un obiettivo da raggiungere», ha detto dopo l'assemblea di Lega serie A Milano. Si è detto «soddisfattissimo» del suo Napoli in campionato e non considera chiuso il discorso scudetto. «Speranze? Le speranze non muoiono mai, il campionato è lungo. Vedremo», ha aggiunto prima di trasferirsi in un altro ufficio distante un centinaio di metri, assieme al nuovo ad della Lega, Luigi De Siervo.

Giovedì sera parte da Zurigo l'avventura in Europa League, andata dei sedicesimi di finale, gli azzurri proveranno a chiudere i conti già nel primo round o comunque a mettersi in una situazione di vantaggio per il ritorno di giovedì 21 al San Paolo in una fase in cui gli impegni tra campionato e coppa sono ravvicinati.

Ancelotti cambierà qualcosa rispetto alla formazione schierata contro la Fiorentina, proseguirà quindi nel turnover già attuato dall'inizio della stagione. Previsto in porta l'impiego di Ospina, il portiere colombiano schierato in Champions League e coppa Italia, quantomeno il ballottaggio con Meret è aperto. In difesa le scelte saranno condizionate dagli infortuni: Albiol è a casa a Valencia, indisponibile per la tendinopatia al ginocchio che lo terrà fuori più o meno per un mese, Mario Rui è out una decina di giorni (salta anche il Torino) per l'infortunio muscolare rimediato in avvio di partita. La coppia centrale sarà nuovamente formata da Koulibaly e Maksimovic, il rumeno Chriches tornato a disposizione verrà reinserito gradualmente in campo. A destra gioca Malcuit, a sinistra il ballottaggio tra Hysaj, il terzino albanese che verrebbe dirottato sull'altra fascia, e Ghoulam e ha chance anche Luperto, già schierato altre volte a sinistra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO








Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»
Video

Larissa Iapichino oro nel lungo come mamma May: «Pazzesco, avevo i brividi»

  • Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul San Luca a sostegno di Mihajlovic

    Il pellegrinaggio dei tifosi del Bologna sul...

  • Coppa d'Africa, la nazionale algerina torna a casa: tifosi in delirio

    Coppa d'Africa, la nazionale algerina...

  • Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò

    Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la...

  • I tifosi del Bologna portano in ritiro uno striscione per Mihajlovic

    I tifosi del Bologna portano in ritiro uno...

  • Lo scherzo di Totti è virale: secchiata di riso al matrimonio della sorella di Ilary

    Lo scherzo di Totti è virale:...

  • Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per le visite mediche

    Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per...

  • De Ligt si presenta: «Orgoglioso di come mi hanno accolto i tifosi della Juve»

    De Ligt si presenta: «Orgoglioso di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
boboperfetto
2019-02-12 21:15:16
Ancelotti è, ormai, solo un aziendalista. Egli deve fare il bene e gli interessi della proprietà che lo paga. Questa è la mia personale opinione. Ormai ha fatto tutta la carrieraa calcistica da giocatore e da allenatore, non ha niente ancora da dimostrare a nessuno. La sua carriera è alle spalle e davanti esiste, solamente, una dignitosa e ricca pensione. Pertanto egli non ha fatto alcuna obiezione alla politica e alla gestione della proprietà, sia all'atto dell'ingaggio che nel corso della stagione agonistica. Tutto quello che decideva e decide il "PADRONE" per lui deve andare bene, non deve ostacolare nè criticare alcuna decisione e neppure inopportune dichiarazioni pubbliche non richieste da nessuno. Egli è il classico buon papà giudizioso e pacioso che, ascolta tutti e mette, sempre, una buona parola a favore dei propri figli. Di sapienza calcistica non ne sta dispensando granchè, almeno finora. Però per il "PADRONE" va bene così. Per i tifosi: se anche per voi va bene così, seguite la squadra, soprattutto al S.Paolo, del quale ne ometto il giudizio, perchè l'ha espresso molto bene e, opportunamente il "PADRONE" poco tempo fa. Chi non è d'accordo faccia come gli pare. Saluti.
Rino Giordano
2019-02-12 17:03:03
giocarsi tutto per vincere europa league siamo gia arrivati al premio consolazione .meglio giocare con top player vero ancelotti ma chi telo a fatto fare venire a napoli per fare ste figure ,non credo che ti mancavano i soldi,
GiulianoFornari
2019-02-12 15:38:37
Se il Napoli risolve presto il problema dei gol in trasferta, visti gli avversari, non dovrebbe faticare a raggiungere le semifinali. Una finale con il Chelsea di Sarri sarebbe divertente.
Rioaustralia
2019-02-12 14:25:43
Ma sicuramente il Napoli uscirà dalla Europe League a "testa alta", come sempre..
Amus
2019-02-12 12:39:11
Ancelotti pensava di cambiare il mondo,finora ha vinto perchè aveva campioni nelle squadre da lui allenate, ora si ritrova ounas Verdi diawarà,hysay (o come si chiama lui tanto ha così poco carisma che nemmeno il nome mi ricordo più come si scrive).Questi sono buoni solo a farsi i selfie con le fidanzate nei vari posti del mondo.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT