ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Sarri, ecco le condizioni per restare:
rosa più ampia e aumento del contratto

Sarri, le condizioni per restare:
rosa più ampia e un aumento

Era a Wolfsburg che il buon Benitez lasciò intendere che a fine anno avrebbe fatto la valigia e se ne sarebbe andato. Ed è sempre in Germania, stavolta a Lipsia, che Sarri finalmente lascia intendere qualcosa su quello che verrà. Perché in due giorni di seguito dice che «dovremo ampliare la rosa» e che «possiamo essere più competitivi in Europa il prossimo anno». Ecco, non è ancora quel bel «resto» ma ci siamo. Perché il «noi» con cui accompagna ogni frase relativa al futuro lascia intendere che almeno lui una decisione l’ha presa: il ciclo non è chiuso. D’altronde come potrebbe esserlo? Dove potrebbe arrivare il Napoli nel caso in cui avesse almeno 18 giocatori, se non 20, tutti graditi al tecnico di Figline? Insomma avanti. Durante la sosta le diplomazie si metteranno al lavoro cercando una intesa: la clausola andrà via da sola a giugno, ma è chiaro che l’offerta di De Laurentiis sarà corposa. Magari attorno ai 4 milioni. Vero che il presidente male, e non poco, ci è rimasto per l’uscita dalla Champions: comprende i discorsi tecnici, ma deve fare i conti con il bilancio. L’ultimo, col fatturato che vola a 300 milioni e con il +66 milioni di utili, ha una chiave di lettura che persino uno studente di economia alla prima lezione di università capirebbe: la Champions League. L’uscita di scena è costata, più o meno, una quarantina di milioni di euro. Non spiccioli. Ma il fatto che in ogni caso Sarri ha già garantito il ritorno nell’unica coppa europea che conta, ha un po’ addolcito la pillola. Di sicuro, quest’anno il fatturato azzurro sarà più basso.

Già i fatturati. Sembra di sentire Mazzarri o proprio lo stesso Rafone. Il primo era fissato sul monte ingaggi, l’altro sul giro di affari. E nel mirino sempre le big d’Italia. Ecco, Sarri rispolvera nella maestosa Red Bull Arena uno dei cavalli di battaglia più di voga: «Noi abbiamo il quinto monte-ingaggi, persino inferiore a chi lotta per non retrocedere». Il Napoli ha un monte-ingaggi (lordo) di circa 81 milioni di euro, in crescita rispetto all’anno prima di circa 5 milioni e mezzo. I rinnovi fatti dal ds Giuntoli di Insigne (da 1,8 a quasi 4 milioni) e di Mertens (da 1,2 a quasi 3,6 milioni) fanno lievitare all’insù gli stipendi. Con la primavera il Napoli si prepara a ritoccare i contratti di Allan, Jorginho e Chiriches. Ma non è escluso che voglia blindare anche gioiellini come Zielinski e Hysaj. Insomma, un abisso con «gli altri» che ormai Sarri non nomina più. La Juve, dietro di un punto, paga ai suoi giocatori stipendi per 164 milioni. Esattamente il doppio. Il Milan è a quota 117, la Roma 91 e l’Inter è a 83 milioni. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO





Lazio-Napoli, Ancelotti: «La reazione dopo il gol? Una cosa positiva»
Video

Lazio-Napoli, Ancelotti: «La reazione dopo il gol? Una cosa positiva»

  • Lazio-Napoli 1-2, il videocommento di Roberto Ventre

    Lazio-Napoli 1-2, il videocommento di...

  • Chievo-Juve, esodo bianconero per vedere Ronaldo

    Chievo-Juve, esodo bianconero per vedere...

  • Torna la Serie A, la lunga attesa dei tifosi del Napoli

    Torna la Serie A, la lunga attesa dei tifosi...

  • CR7, fenomeno in campo e... con il microfono

    CR7, fenomeno in campo e... con il microfono

  • Lazio-Napoli: gli azzurri arrivano a Roma

    Lazio-Napoli: gli azzurri arrivano a Roma

  • Torna la serie A, il Napoli in partenza per Roma

    Torna la serie A, il Napoli in partenza per...

  • Lazio-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre a Castel Volturno

    Lazio-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre a...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
partenopeo7
2018-02-24 16:00:25
adl i soldi (fino ad adesso....con l'ultima grande plusvalenza di higuain)l li aveva e li ha spesi....ma malissimo (ho + volte elencato i 164 ml spesi negli ultimi 2 anni) dacchè ha scelto giuntoli hanno formato il duo-sciagura (adl-giuntoli)--il prossimo mercato potrà fronteggiarlo solo con i 40 ml C L di quest'anno( si è perso per strada altri mil ..da 25 in sù se il napoli fosse andato oltre il girone..) ora le plusvalenze sono finite (anzi deve contabilizzare la minusvalenza di pavoletti e quella prossima di maksimovic..come finirà con milik è da vedere..)..quindi si potrà giocare questi nuovi 40 mil .(ma servono anche per i sù ricordati aumenti di stipendi ) ma per come compra (malissimo) il duo-sciagura..che tirerà fuori di buono per sarri ??!? mi sa che dovremo tifare e soffrire..(.come sempre da ca 30 anni )
fioredelvesuvio
2018-02-24 13:49:41
Qualcosa "bolle" in panchina !
felipe
2018-02-24 15:11:52
Vero! Sono due gli elementi in ebollizione in panchina: la vanità personale e l'ambizione. Il primo scaturisce dalla marea degli elogi mediatici, esagerati e spregiudicati; il secondo, è probabile sia maggiormente opera del seguito di Sarri, compreso il Procuratore. E si può ben comprendere....Ambire a salire significa aumentare l'altezza dell'asticella anche sugli ingaggi e sulle percentuali. Buoni sì, ma fessi mai!
gigioppi
2018-02-24 13:42:04
giovatium certo che non accetteranno mai di perdere lo scudetto. Tutti parlano di stagione fallimentare del Napoli ma come andrebbe definita la stagione della Juve se non dovesse vincere almeno uno tra scudetto e Champions? Come vedi tutti, avversari e media, sono contrari allo scudetto al Napoli perchè dimostrerebbe ancora una volta che con la fantasia e l'intelligenza i napoletani riescono ad essere competitivi nonostante le scarse risorse a disposizione e questo è inammissibile per chi detiene risorse e potere.
felipe
2018-02-24 13:39:04
E' il Dio denaro quello che fa girare il mondo, non solo il mondo del calcio; non contano bandiere e sentimenti. Ciò detto, Sarri al solito apre bocca solo per lamentarsi! Oppure per auto compiacersi e paragonarsi ai gloriosi olandesi... W la modestia! Gli argomenti di Sarri sono sempre gli stessi, anche se ora si è concesso una piccola variante sul suo futuro. Ma non aveva sempre detto che lavorava sul materiale che la Società gli forniva? Ora pretende il massimo per dominare in Europa? E chi glielo ha chiesto? E' evidente che gli elogi gli hanno innalzato, oltre la pressione arteriosa anche la già presente prosopopea. Ma su questo piano cozza brutto con il Presidente, che di suo ci aggiunge anche l'arroganza. Peraltro, la rosa ampia è Sarri che non l'ha mai voluta: non venga a raccontarci favole, buone solo per gli allocchi. E non ha MAI voluto nuovi giocatori forti a tal punto da ingelosire le prime donne dello spogliatoio. Sono tre anni che riesce ad allenare e gestire UNICAMENTE la squadra titolare, ovvero 11 o 12 giocatori. Un Diawara (o un Rog) irriconoscibile, messo in campo in due partite importanti, significa una sola cosa, visto la sua pignoleria: il giocatore non è stato mai seguito dall'allenatore e neppure dai suoi assistenti. A meno che non sia stato una scelta deliberata (e scellerata). Ed ora pretende una rosa ampia? Ma lo sa che se non vince lo scudetto ha fallito su tutti i fronti? Secondi dietro la Juve non sarebbe un successo dopo tanta grancassa mediatica, ma una sconfitta.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT