ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, i neo azzurri si presentano
Verdi: «Qui la mia scelta migliore»

Napoli, i neo azzurri si presentano
Verdi: «Qui la mia scelta migliore»

Serata di domande a Dimaro con i nuovi azzurri arrivati in Trentino che, nonostante la pioggia, incontrano i tifosi nel teatro della cittadina che ospita il ritiro del Napoli. Protagonisti i nuovi volti a disposizione di Ancelotti come Simone Verdi e Fabiàn Ruiz. «Se sono qui è perché ho scelto con convinzione. Quello che è successo tra gennaio e giugno resterà nel mio privato, ma quando ho avuto la possibilità ho subito annunciato che avrei accettato il Napoli», ha detto l’ex esterno del Bologna. «Non penso che avrei potuto fare scelta migliore. Vivo lo spogliatoio da poco tempo, ma qui sono tutti bravi ragazzi. Senza Reina? Non l’ho conosciuto, ma il nostro gruppo ha altri leader come Albiol o Insigne».



«Probabilmente ho legato di più con i più giovani e col gruppo di spagnoli. Mi stanno aiutando tutti ad integrarmi in squadra», ha continuato Verdi. «So che il numero 9 è importante qui a Napoli, ma negli ultimi anni a Bologna l’ho usata e volevo continuare ad indossare quello stesso numero. Spero di fare bene ed onorarla anche qui. L’obiettivo minimo in Europa sarà passare il girone ed arrivare agli ottavi di Champions, poi vedremo cosa accadrà sperando di arrivare il più avanti possibile. Le punizioni? Non ho ancora conosciuto Mertens di persona, poi vedremo cosa sceglierà Ancelotti sui tiratori. È un allenatore che in campo ha vinto ovunque, ma se la cava bene anche nel karaoke», ha scherzato. «Non sarà facile ripetersi in campo, ma bisognerà dare il massimo e sperare di avere un po’ di fortuna che serve sempre».
 

 

Serata di presentazioni anche per l’ex Betis Fabiàn. «Mi trovo bene qui in Italia, tutti mi hanno accolto con affetto. A chi mi ispiro? A Xavi, anche se ora ha smesso di giocare è quello che ho ammirato di più e a cui provo ad avvicinarmi», ha iniziato lo spagnolo. Che non si preoccupa delle scelte del campo. «Mi adatterò ad ogni posizione della mediana. Ci sono tanti calciatori forti nel Napoli, mi giocherò il posto con tutti e farò il possibile per giocare, a destra o sinistra non importa. Non so quante differenze ci siano tra Liga e Serie A, ma non credo poi siano così diverse. Tutti mi hanno accolto al meglio, ma è ovvio che Albiol e Callejon sono stati fondamentali per l’ingresso in questo gruppo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Bobo Vieri da «Song''e Napule» a New York
Video

Bobo Vieri da «Song''e Napule» a New York

  • Sport e integrazione a Napoli, le interviste

    Sport e integrazione a Napoli, le interviste

  • Dramma nello sport, muore Giada Dell'Acqua a 28 anni

    Dramma nello sport, muore Giada...

  • Ponte Morandi, gli Azzurri ricordano le vittime del 14 agosto

    Ponte Morandi, gli Azzurri ricordano le...

  • «Piatek chi?», i napoletani preferiscono Insigne

    «Piatek chi?», i napoletani...

  • Pallone d'Oro, nessun italiano tra i 30 candidati

    Pallone d'Oro, nessun italiano tra i 30...

  • Il messaggio del Napoli per gli Invictus Game

    Il messaggio del Napoli per gli Invictus Game

  • Ancelotti tifa per gli atleti dell'Esercito agli Invictus Game

    Ancelotti tifa per gli atleti...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT