ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Zaza, Pavoletti e Muriel
Napoli, è duello con il Milan

Zaza, Pavoletti e Muriel
Napoli, è duello con il Milan

Un tris di nomi per l’attacco: Pavoletti, Zaza e Muriel. Gli obiettivi del Napoli sono gli stessi del Milan ed ecco che e gennaio si annuncia un nuovo duello con il club rossonero, dopo quello estivo per Lapadula che vicinissimo al Napoli all’ultimo momento scelse il Milan. 

L’attaccante serve innanzitutto a Sarri in attesa del ritorno di Milik. Ma anche il Milan potrebbe averne bisogno nel caso in cui il Psg decidesse di spingere per Bacca con un’offerta importante e in tal caso andrebbe sugli stessi obiettivi del Napoli.

Per Zaza bisogna attendere l’evoluzione della sua situazione contrattuale. il West Ham intende farlo arrivare al numero di presenze prefissato per il suo riscatto dalla Juventus e poi intenderebbe ancora puntare su di lui nonostante la partenza difficoltosa in Premier League. Ma il club azzurro è lì e attende gennaio per sferrare l’assalto con un’offerta importante: la sua valutazione è di venti milioni e poi ci sarebbe da trattare sull’ingaggio visto che in Inghilterra guadagna 3.5 milioni all’anno. Si dovrebbe trovare un punto d’incontro su cifre più basse. C’è lok da parte di Sarri perché l’attaccante tornato nel giro della nazionale azzurra si trova bene in un attacco a due punte ma può giocare con grande efficacia anche da centravanti in un tridente offensivo.

Il profilo ideale da un punto di vista di caratteristiche tecniche è Pavoletti del Genoa, perfetto come unico punto di riferimento centrale e due esterni larghi. Da verificare però le sue condizioni fisiche visto che resterà fuori tre settimane per infortunio e ovviamente Sarri ne avrà bisogno subito, già alla ripresa del campionato a gennaio dopo la sosta, in attesa po del ritorno a pieno regime di Milik. C’è da trovare l’intesa con il Genoa che lo ritiene incedibile come ha più volte ribadito il presidente Preziosi: ma di fronte a un’offerta consistente e con la sicurezza di una salvezza acquisita in ampio anticipo potrebbe cambiare la strategia del club rossoblù. E poi c’è da avere l’ok definitivo del centravanti al quale arriverà l’offerta di un contratto di cinque anni a due milioni a stagione.
Altro obiettivo azzurro è Muriel della Sampdoria, il colombiano che si sta mettendo in grande evidenza in questo campionato: Ferrero però non intende mollare e continua a ribadire l’incedibilità dell’attaccante. Come caratteristiche è più una seconda punta, infatti con la Samp gioca largo in coppia con Quagliarella ma potrebbe giocare tranquillamente da punta centrale. E’ anche l’attaccante giusto dal punto di vista anagrafico: il nazionale colombiano ha 25 anni e un importante futuro davanti a sè.

Una pista che può diventare calda è quella di Nestorovski, l’attaccante macedone del Palermo che ha fatto anche gol all’Italia nel match di qualificazioni mondiali. Incedibile per Zamparini ed essenziale. Seguito anche Defrel del Sassuolo, l’attaccante francese, avversario del Napoli domani sera al San Paolo, ha le caratteristiche giuste per giocare centrale in un tridente, tanto è vero che ricopre proprio questo ruolo con Di Francesco. Ma per il Sassuolo è incedibile. La conferma dal suo procuratore Pocetta a Radio Marte. «Lui e Pellegrini hanno attirato l’attenzione di diversi club ma a gennaio il Sassuolo non si priverà di nessuno dei due», ha dichirato.
Intanto si attende il tesseramento del giovane brasiliano Leandrinho: il club azzurro sta mettendo a punto gli ultimi dettagli dell’operazione con il Ponte Petra per poter tesserare il nazionale brasiliano under 17 già a gennaio e farlo allenare con il gruppo azzurro in attesa poi della prossima stagione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»
Video

Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»

  • Insigne: «Col Portogallo non è impossibile, la nazionale deve fare risultato»

    Insigne: «Col Portogallo non è...

  • «Momento difficile», la moglie Corinna rompe il silenzio e svela dettagli sulla salute di Schumacher

    «Momento difficile», la moglie...

  • Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo spunta un dettaglio intimo anche su CR7

    Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo...

  • Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti. In Champs ho tifato Napoli»

    Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti....

  • Calcio, Panchina d'Oro 2018 a Massimiliano Allegri

    Calcio, Panchina d'Oro 2018 a...

  • Mancini: «Italia guarita? Non è mai stata malata»

    Mancini: «Italia guarita? Non è...

  • Pino Taormina, il punto da Coverciano

    Pino Taormina, il punto da Coverciano

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
partenopeo7
2016-11-27 12:16:43
vaccatorelli ha ragione- ma l'impressione è che si voglia (avendolao giàin casa) puntare(almeno fino a gennaio)su gabbia-kalimero ! -- speriamo bene- la mia delusione per sarri si sostanzia anche dal fatto che (stando ai media )in estate avrebbe rifiutato l'acquisto di bacca.(che è un vero forte centravanti).perchè non confacente al suo gioco ....se intendeva il gioco al valium del suo napoli 16-17 nessuno sarebbe stato mai confacente- ! !
vaccatorelli
2016-11-27 09:51:37
L'attaccante serve immediatamente non a fine gennaio. Sia fuori dal giro scudetto, saremo tra pochi giorni fuori dalla Champions ( non penserete mica che il Benfica la squadra più forte del girone si faccia eliminare dal Napoli !!!) e qui si pensa a comprare degli scarti a fine gennaio come al solito strapagandoli che rimarranno sul groppone per altre due o tre stagioni !!!! Zaza è pessimo Pavoletti segnava Muriel forse il migliore ma comunque una riserva Teniamo anche presente che Milik sembra un buon attaccante ma ci vuole ancora del tempo per essere certi che sia veramente un top player. Bisogna comprare subito uno svincolato di esperienza per affrontare le partite del Napoli fimo a fine gennaio immediatamente.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT