ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Champions a Bari, l'ira dei tifosi:
«ADL, basta! Il Napoli è di Napoli»

Champions a Bari, l'ira dei tifosi:
«ADL, basta! Il Napoli è di Napoli»

De Laurentiis sa come tener desta l’attenzione non solo nei film, ma anche nella vita di tutti i giorni, tanto che la nuova bomba lanciata sui tifosi è diventata un vero e proprio caso. «Voglio giocare le partite di Champions League a Bari», ha tuonato il presidente del Napoli. Un colpo di scena inaspettato sulla questione stadio che va avanti da un po’ troppo tempo. E ora, per bypassare le incomprensioni col Comune e con De Magistris, vorrebbe portare lo spettacolo europeo nella città della nuova squadra che ha acquistato. Preoccupati i napoletani, che non sono affatto d’accordo sulla sua idea: «Il Napoli è di Napoli, non può portarcelo via», rispondono a gran voce.

Qualcuno ha colto la sua vena provocatoria: «Non è una cosa realizzabile, voleva solo punzecchiare il sindaco». Eppure anche su questo il produttore cinematografico è maestro. Il cuore azzurro però sembra più forte di tutto, e nonostante il disaccordo alla fine in tanti si sposterebbero anche in Puglia pur di seguire i loro campioni: «Nonostante tutto anche lì alla fine lo stadio sarebbe pieno, vince sempre lui giocando con la nostra passione», ammette infatti qualcuno.
 


In effetti ancora lontana dalla concretezza quella di De Laurentiis resta per ora una frase lanciata così per alzare polvere, ma sono tanti i tifosi che vogliono muovere critiche anche sul caro biglietti: «La curva a 35 euro è una cosa assurda. Come fa un comune operaio a seguire la sua squadra del cuore?», «Lo stadio dovrebbe essere accessibile a tutti, altro che Champions al San Nicola». Intanto a Napoli c’è chi fatica a mettere il piatto a tavola ma non sa rinunciare alla passione azzurra, costi quel che costi. Qualcuno però comincia a pensare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»
Video

Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»

  • Insigne: «Col Portogallo non è impossibile, la nazionale deve fare risultato»

    Insigne: «Col Portogallo non è...

  • «Momento difficile», la moglie Corinna rompe il silenzio e svela dettagli sulla salute di Schumacher

    «Momento difficile», la moglie...

  • Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo spunta un dettaglio intimo anche su CR7

    Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo...

  • Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti. In Champs ho tifato Napoli»

    Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti....

  • Calcio, Panchina d'Oro 2018 a Massimiliano Allegri

    Calcio, Panchina d'Oro 2018 a...

  • Mancini: «Italia guarita? Non è mai stata malata»

    Mancini: «Italia guarita? Non è...

  • Pino Taormina, il punto da Coverciano

    Pino Taormina, il punto da Coverciano

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
primalinea
2018-09-14 02:50:00
Via da napoli
galcesti
2018-09-13 19:23:51
La squadra è di ADL e può dettare le regole. Si faccia come la NFL o NBA dove non esistono mafie come Juve che mafieggia a testa alta e come Inter che acquista senza finanze e senza che la Lega sanzioni. L'imprenditore di turno ha tutto il diritto di dirottare il proprio business dove si sente più tutelato. Lui investe lui decide. Chi non va in battaglia non da ordini. Gli altri, se vogliono, si adeguano! Il napoletano vuole senpre il cocco ammollato e pure saporito. Ma poi ha le maglie pezzotte, la TV pezzotta, il biglietto pezzotto ecc.
Mentolo85
2018-09-13 20:27:12
mi pare che in america le squadre di NBA decidono solo dove trasferirsi e lo fanno dove meglio gli conviene. Detto questo, ADL sta facendo così a causa del comportamento del Comune (corretto o sbagliato che sia)...sta facendo la ripicca ja..
Bluma
2018-09-14 07:42:09
Questo ragionamento è accettabile se parliamo dal punto di vista commerciale,di investimento,non è associabile,se permetti,ad una società di calcio.Ma,rimanendo alla tua osservazione,questa per essere valida deve valere per tutti.Allora noi diciamo,in quanto proprietari dello stadio San Paolo,le condizioni di utilizzo o di una eventuale vendita,le dettiamo noi.Prendere o lasciare.Non trovi?
luxio
2018-09-13 17:46:34
ADL è un grande imprenditore e un grande presidente. Gli unici ke possono criticarlo sono le tifoserie organizzate perchè non hanno più i biglietti omaggio e non possono fare più quello che vogliono (vedi bagarinaggio e vendite abusive sullo stadio). ADL cerca solo di ristabilire un pò di ordine e civiltà ma in questa città non è possibile. Vedrete che a Bari sarà un successo e glielo auguro con tutto il cuore! Napoli non merita un presidente così.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT