ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, De Laurentiis e il San Paolo:
«Non farò più uno stadio altrove»

Napoli, De Laurentiis e il San Paolo:
«Non farò più uno stadio altrove»

De Laurentiis scherza all'Unione Industriali. «Non fatemi domande sul mercato, non vi dirò chi prendo a gennaio», ha sorriso il presidente nel corso del suo intervento al convegno «Andro Day percorso di salute al maschile» moderato dal professore Vincenzo Mirone. Il patron, che ha anticipato la creazione di un Napoli Lab (al convegno è intervenuto anche il medico sociale Alfonso De Nicola), ha parlato dello stadio: «Non ne farò uno altrove, non ci penso più. Ci metterei due secondi a comprare i terreni e 18 mesi per costruirlo. Ma il San Paolo è il teatro di Maradona, parte importante di un passato che io non voglio dimenticare. Il Napoli è un grande attrattore: ovunque vada non fanno che parlarmene all'estero. Siamo la diciannovesima squadra al mondo ma forse non riusciremo a battere la Juve. Chi lo sa. Ma con quel fatturato dieci scudetti li avrei vinti anche io».

E sullo stadio San Paolo aggiunge: "E' un grosso problema, il Comune non è mai andato oltre il galleggiamento. La regione, adesso, è molto attiva, volevano buttare 5 milioni solo per la pista d'atletica ma era una cavolata. E io ho pregato il Governatore di spendere 15 milioni per cambiare i seggiolini. Ma non vorrei che mi facessero il brutto scherzo di cambiarli mentre stiamo giocando. Speriamo di andare molto avanti in Europa. Quando vado al parco dei Principi scopro che loro pagano 1 ilione all'anno per il fitto dello stadio e loro con 47 mila posti riescono a fatturare 100 milioni all'anno, noi non adiamo oltre i 17-18 milioni perchè dento il San Paolo non possiamo fare niente, non si possono fare attività. Ho pensato dir realizzare 30 salottino a bordo campo. Non vado allo stadio perché il settore che occupo non si vede niente. Il comune non ha mai fatto nulla per il San Paolo dal 1990, quando sono stati fatto i lavori e sono stati rubati diversi miliardi di lire e nessuno mai è andato in prigione".



 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre
Video

Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre

  • Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena con parrucche alla Malcuit

    Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena...

  • Napoli fuori dalla Champions, le battute di Made in Sud

    Napoli fuori dalla Champions, le battute di...

  • L'appello della campionessa di boxe ​senza la cittadinanza italiana

    L'appello della campionessa di boxe...

  • L'amico è non vedente, lui gli racconta il gol di Salah al Napoli ed esultano insieme

    L'amico è non vedente, lui gli...

  • Champions League, Cairo: «Speravo meglio per Inter e Napoli»

    Champions League, Cairo: «Speravo...

  • Liverpool-Napoli, il commento di Roberto Ventre da Anfield

    Liverpool-Napoli, il commento di Roberto...

  • Liverpool-Napoli, il videocommento dell'inviato Roberto Ventre da Anfield

    Liverpool-Napoli, il videocommento...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
falcone850
2018-11-19 18:29:12
napoli per salvarti.il napoli in serie c.anzichè fare le universiadi a napoli de luca ha portato tutto a salerno.oggi in francia 400 feriti perchè il governo vuole aumentare la benzina in francia costa 1.456 qui 1,696.siete pecore tutti
piena
2018-11-19 17:03:44
finalmente i nodi vengono al pettine!! DE LAURENTIIS è un grande presidente per una piazza come NAPOLI ma..sarebbe un piccolo presidente in piazze importanti come MADRID ,BARCELLONA PARIGI ,LONDRA e perchè no MILANO E TORINO dove i costi di gestione non sarebbero alla sua portata quindi la possibilità di costruire uno stadio tutto suo non c'è mai stata e mai ci sarà a meno che non dovesse aprire ad investitori stranieri ma questa è una possibilità molto remota..
felipe
2018-11-19 15:00:00
Che il Presidente De Laurentis non volesse realizzare il suo fantomatico stadio era più che chiaro ed evidente....Lo ripeteva da tanti anni che ormai più nessuno credeva ai suoi periodici annunci: meno male che ora la novena è finita. Il Presidente del Napoli possiede, come tutti gli uomini, pregi e difetti. Personalmente lo sostengo con convinzione per aver creato una Società solida, senza debiti; per aver dato prestigio e rinomanza europea alla squadra, e per averla innalzata ad un tale livello (costante) di classifica in Italia inimmaginabile fino a pochi anni fa. Non sono meriti da poco....Rilevo tuttavia un particolare che mi lascia da sempre perplesso. La Società, così com'è attualmente, è una Società liquida: senza Stadio e senza altre strutture proprietarie, la Società non ha alcuno legame fisico sul territorio! Volendo il Presidente, dall'oggi al domani, può traferire Società e squadra ovunque....persino a Canicattì! I difetti del Presidente sono invece tutti racchiusi nel suo carattere e nel suo atteggiamento pubblico: ahimè, nessuno è perfetto!
rebaldo
2018-11-19 14:34:27
Prima diceva che aveva pronto il piano per uno stadio a sua misura e aveva già il terreno e il progetto, ora gli va bene il San Paolo ma non il Comune che non spende soldi per mantenerlo in vita. Insomma lui soldi non ne caccia nè per uno nuovo nè per il vecchio! In tutto questo si capisce come Dela sia sempre lo stesso: un'imbarazzante, lunatico e volubile personaggio che è difficile da sopportare. Ma almeno andrebbero criticati i suoi contorti ragionamenti....
scorpion51
2018-11-19 14:32:13
Azz, 100 milioni il Parco dei principi,ci dovrebbe spiegare come li fà, in quando il PSG non é andato mai oltr gli 8vi di CL e que nella ligue1 i contratti di location delle loggie sono tra le piu' basse in Europa

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT