ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Champions, il sorteggio è da brivido
il Napoli rischia Bayern e Barça

Champions, sorteggio da brivido
il Napoli rischia Bayern e Barça

Che dispettoso quel Mourinho. L’ultimo sgarro lo Special One lo ha fatto al Napoli sul finale della scorsa stagione. Vincendo l’Europa League con il suo United si è andato a prendere l’ultimo posto utile in seconda fascia per il sorteggio dei gironi di Champions, spedendo gli azzurri nella scomodissima terza urna. Ecco perché quello di oggi alle 18 a Montecarlo sarà un sorteggio da prendere assolutamente con le molle per il Napoli dal momento che prima e seconda fascia contengono dei rischi davvero elevati. Tutta colpa di Mourinho, ma non solo. Anche il Siviglia - entrato in Champions come il Napoli, ovvero dai preliminari - avrebbe potuto cedere il posto in seconda fascia agli azzurri, ma il palo colpito da Emre a 2’ dalla fine della gara di ritorno contro l’Istanbul BB ha spalancato la porta dell’Europa che conta agli spagnoli. E non è tutto. Se il Napoli rischia un girone di ferro è anche per via della riforma Champions inaugurata nella scorsa stagione.


La prima fascia, infatti, non è “popolata” dalle migliori squadre europee per ranking Uefa, ma dalle sette squadre vincitrici dei migliori campionati europei, più lo Shakhtar in quanto squadra vincitrice del campionato di Ucraina, quello dove si giocherà la prossima finale (a Kiev il prossimo 26 maggio). Insieme alla Juventus, allora, ci sono Real Madrid (Spagna), Bayern Monaco (Germania), Chelsea (Inghilterra), Monaco (Francia), Spartak Mosca (Russia), Benfica (Portogallo), e appunto Shakhtar (Urcaina). A seguire, in seconda fascia, ci sono praticamente le più forti d’Europa che potranno capitare insieme a una di prima fascia nel girone del Napoli. Barcellona, Atletico Madrid e Siviglia per la Spagna, Manchester City e Manchester United per l’Inghilterra, il Borussia Dortmund per la Germania, il Psg per la Francia e il Porto per il Portogallo. Per gli azzurri, allora, si profila il rischio di un gruppo con Real Madrid (ultima avversaria degli azzurri negli ottavi della passata edizione) e una tra Psg, Borussia, City e United, oppure l’ipotesi Bayern Monaco (battuta dal Napoli nell’Audi Cup di quest’estate) con una tra Barcellona, Atletico Madrid, e una delle due di Manchester.

Certo, se la dea bendata nei panni di Totti e Shevchenko (saranno loro i cerimonieri a Montecarlo questa sera), dovesse strizzare l’occhio al Napoli, potrebbe venir fuori un girone con Spartak Mosca e Porto come prime due fasce, anche se Benfica, Shakhtar e Monaco (indebolito dal mercato) non sarebbero certamente male come avversarie. Avrebbe poi un certo fascino la sfida con il Chelsea di Conte per rievocare l’antica rivalità con l’ex allenatore della Juventus. Insomma, paradossalmente i pericoli maggiori sono nella seconda fascia, dove salvo Porto e Siviglia si rischia sempre di prendere una big. A proposito di seconda fascia e di big, Maurizio Sarri - primo allenatore della storia a portare il Napoli in Champions per due anni di fila - ha dichiarato subito dopo il passaggio del turno contro il Nizza che non gli dispiacerebbe sfidare lo United di Mourinho. Chissà, forse per fargli pagare sul campo il dispetto dell’essere stato spedito in terza fascia.

Di sicuro al Napoli toccheranno delle sfide di grande blasone, ma che allo stesso tempo saranno per gli azzurri il giusto test per dimostrare a se stessi e al resto d’Europa di essere davvero all’altezza dei top club. Occhio poi alle insidie che racchiude la quarta fascia, ovvero quella che dovrebbe contenere le squadre materasso. Lipsia (seconda a sorpresa nell’ultima Bundesliga) e Feyenoord (campione d’Olanda) sono avversarie di tutto rispetto che potrebbero rivelarsi davvero scomode, soprattutto se inserite all’interno di un girone di per sé già complicato. Di sicuro anche le big europee vorranno evitare il Napoli, che per molti - se non tutti - è la squadra cerchiata in rosso nella terza fascia come quella da non prendere assolutamente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
FORMULAUNO
2017-08-24 15:35:07
una formula assolutamente da rivedere non fa giustizia dei reali valori in campo - in un ipotetico tabellone tennistico in Napoli serebbe testa di serie n 7 - 8
burtmarley
2017-08-24 14:57:57
E mettiamoci sempre paura.
newage
2017-08-24 14:16:10
Forza Napoli!!!
m26luglio
2017-08-24 13:22:28
No perche sono tifoso del Napoli pero noi alla terza fascia siamo scomodi per le altre da evitare barca , real y monaco .come stiamo adesso possiamo fare un bel scherzetto al resto poi cmq so sempre convinto che serve un pit bull alla difesa
Primo Marinaio
2017-08-24 11:35:02
credo che titoli come questo sopra non generino entusiasmo tra i tifosi e tantomeno tra i giocatori i quali potrebbero addirittura offendersi !!. Cerchiamo di non incorrere nell'errore del piagnisteo prima ancora di cominciare. La champions è questa : si affrontano le migliori squadre !! ...ed il nostro Napoli è tra queste. Ci basti per goderci belle partire poi vincerà il migliore. !!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT